Martedì, 06 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Acri, acqua torbida da nove giorni in varie zone
PENURIA IDRICA

Acri, acqua torbida da nove giorni in varie zone

«Una situazione indecente». Così il consigliere comunale di minoranza Salvatore Palumbo ha definito la vicenda dell’acqua torbida che purtroppo continua a fluire dai rubinetti di diverse abitazioni, «con gran parte della cittadinanza costretta a sopportare una situazione di enorme disagio».
Uno stato intollerabile, ha incalzato ancora Palumbo, «che va a limitare, in maniera evidente, la popolazione nelle azioni quotidiane e la costringe a ricorrere ad altri strumenti, sostenendo così ulteriori costi».
Nello specifico il consigliere Palumbo si riferisce ad un lavoro effettuato nella struttura artificiale, nel serbatoio di Montagnola-Settarie-Finocchio «che ha portato a una continua erogazione di acqua torbida, esattamente da 9 giorni».
Immediata la richiesta del consigliere di avere chiarimenti in merito, «oltre alla pulizia imminente del serbatoio e delle condotte e di effettuare le analisi sulla qualità delle acque sia in autocontrollo che dall’Asp, come previsto dalla legge».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook