Lunedì, 28 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Corigliano Rossano, refezione scolastica: primi dubbi su qualità e quantità delle pietanze
LE OSSERVAZIONI

Corigliano Rossano, refezione scolastica: primi dubbi su qualità e quantità delle pietanze

di
Il comitato dei genitori chiede al Comune di far rispettare quanto previsto nel bando

Una mensa scolastica per i bambini delle scuole primarie a tempo pieno e delle scuole dell’infanzia cittadine, con menù «improntato ai principi della varietà, della stagionalità e territorialità delle pietanze».
Lo chiedono alcuni genitori attraverso una nota trasmessa da un “Comitato mensa scolastica- Corigliano” di recente costituzione.
Una richiesta contenente le stesse osservazioni dell’assessore provinciale e consigliere comunale Adele Olivo che nei giorni scorsi era intervenuta sullo stesso argomento.
Nella richiesta dell’anonimo comitato si chiede all’amministrazione comunale che «si rispetti il capitolato approvato con il bando di aggiudicazione del servizio: i prodotti siano a km zero, biologici, territoriali e naturali. La provenienza e composizione delle pietanze sia resa visibile sull’app in dotazione alle famiglie».
Punti su cui i referenti di ciascun circolo didattico della città chiedono di confrontarsi in primo luogo all’interno di una commissione mensa scolastica da convocare urgentemente ed anche con l’amministrazione comunale facendo anche presente che «dall’avvio del servizio di refezione scolastica sarebbero già emerse una serie di problematiche legate alla qualità del servizio».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook