Martedì, 07 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Corigliano Rossano, a Bucita gli incidenti sul lavoro non succedono per caso
LA UIL DENUNCIA

Corigliano Rossano, a Bucita gli incidenti sul lavoro non succedono per caso

di
La Uil denuncia mancanza di sicurezza nel selettore dei rifiuti. Troppi in due anni quattro lavoratori infortunati

Dopo l’ennesimo incidente sul lavoro, la Uil rompe il muro del silenzio che da tempo circonda la centrale di compostaggio dei rifiuti di Bucita. Quattro infortuni – quelli di cui si è avuta notizia – sono troppi per essere classificati come semplici casi isolati o fortuiti. Per questa ragione il segretario della Rsa Uiltrasporti, Maurizio La Pietra, il segretario territoriale Uiltrasporti Gianluca Rango e il segretario generale della Uil, Paolo Cretella, avanzano seri dubbi sul «livello di sicurezza dei lavoratori all’interno dell’impianto». Dopo l’ennesimo infortunio d’un dipendente – il quale l’altro ieri è dovuto ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso del Giannettasio di Rossano – per i tre esponenti sindacali è arrivato il momento di chiedere il conto sul livello dei «requisiti minimi di sicurezza» all’interno dell’impianto perché, sottolineano in una nota, «quanto accaduto l’altro ieri non può essere declinato come l’ennesimo incidente capitato per caso». Secondo i tre esponenti sindacali non si può sempre minimizzare, «non si può parlare – sottolineano – di disgrazie o incidenti, quando c'è un problema sistemico che affonda le sue radici in logiche ben più ampie, che interessano l’impianto, e vedono contrapposti gestore e Ato».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook