Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sibari, tolti i sigilli all’impianto di depurazione dei Laghi
LA DECISIONE

Sibari, tolti i sigilli all’impianto di depurazione dei Laghi

Dissequestrato l’impianto di depurazione dei Laghi di Sibari. In questi giorni, in esecuzione del provvedimento di dissequestro e restituzione, emesso dall'ufficio dal Tribunale di Castrovillari – Ufficio Esecuzione Penale notificato dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Corigliano Calabro, l’impianto di depurazione dei Laghi di Sibari torna nella disponibilità dell’Ente sibarita.
Il procedimento che aveva portato al sequestro dell’impianto risaliva al 2017 e la Procura castrovillarese aveva indagato il sindaco Gianni Papasso, Mario Innocenzo Rummolo, allora responsabile dell’ufficio Ambiente, e Salvatore Pennini, allora responsabile della squadra manutenzione. I tre erano imputati di reati ambientali per fatti avvenuti l’8 agosto 2017 all’impianto di depurazione del complesso nautico sibarita. Era accaduto che improvvisamente nell’impianto era entrata una strana e straordinaria portata d’acqua di reflui fognari mista ad acqua marina, provocando di conseguenza il momentaneo malfunzionamento dell’impianto. Nel corso del processo il Papasso e i due ex funzionari dimostrarono la straordinarietà dell’evento non dovuto, quindi, a negligenza o cattiva gestione della struttura depurativa.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook