Sabato, 04 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rende, l’Unical tra i 43 Atenei inseriti nel “Bonus accademia”
UNIVERSITA'

Rende, l’Unical tra i 43 Atenei inseriti nel “Bonus accademia”

di
Attraverso il finanziamento ministeriale potranno essere rifatti aule, laboratori e anche Dipartimenti

L’Università della Calabria potrà rifarsi il look. L’Ateneo di Arcavacata è stato, infatti, inserito tra le 43 università italiane che hanno ottenuto il finanziamento previsto dal “Bonus Accademia”.
Il ministro dell’Università e della Ricerca Anna Maria Bernini, prima di Natale, ha firmato il decreto con il quale sono stati stanziati i fondi per dare il via a questa prima fase di edilizia straordinaria. Si tratta di circa 536,7 milioni di euro per la prima parte, ma alla fine 43 università italiane otterranno nel complesso 1,4 miliardi di euro. L’Unical otterrà 7.496.521 euro per rifare aule, laboratori e anche Dipartimenti. Il Fondo per l’edilizia universitaria è stato istituito nel 2020 ed è finalizzato a promuovere interventi di ammodernamento anche tecnologico e per potenziare le aule, compresi i laboratori e le strutture di Alta formazione degli atenei.
«Aggiungiamo – ha detto il ministro Bernini - un altro tassello per rendere i nostri atenei e i luoghi della ricerca e della formazione sempre più a misura di studente». È un altro successo per l’Università, guidata dal rettore Nicola Leone, poter ottenere questi finanziamenti che consentiranno agli studenti calabresi di avere un ateneo ancora più efficiente e accogliente. L’obiettivo del rettore è, infatti, quello di rendere l’Unical un’università attrattiva e internazionale. Non si tratta solo di obiettivi o ambizioni, ma di numeri.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook