Martedì, 07 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio Aquino a Corigliano, perizia sui telefonini degli indagati
L'INCHIESTA

Omicidio Aquino a Corigliano, perizia sui telefonini degli indagati

di
L’esame “irripetibile” è stato disposto dai pm della Dda. Oggi il conferimento dell’incarico tecnico

Disposti accertamenti tecnici “irripetibili” su tutti i telefoni cellulari sequestrati agli indagati coinvolti nella maxi operazione antimafia per l’omicidio di Pasquale Aquino, 57 anni detto “u spusatu”, giustiziato a colpi di pistola davanti alla porta della sua casa a Schiavonea il 3 maggio scorso. La richiesta è stata avanzata dai sostituti procuratori della Direzione distrettuale Antimafia di Catanzaro, Alessandro Riello e Stefania Paparazzo, unitamente sostituto procuratore di Castrovillari Luigi Spina applicato all’indagine in corso dell’Antimafia. L’operazione coordinata dal procuratore Nicola Gratteri e dal suo aggiunto Giancarlo Novelli ha visto in campo i carabinieri del reparto territoriale di Corigliano Rossano che il 6 dicembre scorso hanno rivoltato l’area ausonica notificando le rispettive misure ai soggetti coinvolti nelle indagini scattate dopo l’omicidio. Nella giornata di domani, alle 11, nella stanza del sostituto procuratore Spina, in Procura a Castrovillari, ci sarà il conferimento dell’incarico al perito nominato dalla stessa Procura.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di domani di Gazzetta del Sud - Cosenza

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook