Mercoledì, 23 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
ACQUAPPESA (CS)

Dopo 10 anni torna l’Acquafestival

di
acquafestival, acquappesa, cosenza, doppiaggio, Cosenza, Cultura
Dopo 10 anni torna l’Acquafestival

A dieci anni dall’ultima edizione, torna l’1 settembre  (ore 20:30), nella Piazza Terme Luigiane di Acquappesa  (Cosenza), l’Acquafestival, evento nazionale sul doppiaggio promosso da Associazione Culturale LARTS, Patikon Accademia Mestieri e Cine-arti e “Non solo corti” Associazione Culturale, col patrocinio del Comune di Acquappesa.

Appuntamento conclusivo della Fiera del Benessere, “Acquafestival 8+1 a capo” ripercorrerà le otto precedenti edizioni, che hanno visto tra i premiati illustri artisti del calibro di Glauco Onorato (voce di James Coburn, Arnold Schwarzenegger, Bud Spencer), Maria Pia Di Meo (Meryl Streep, Barbra Streisand, Jane Fonda) e Vittoria Febbi (Liv Ullman, Kathy Bates, Charlotte Rampling), oltre ad interpreti di origine calabra come Pasquale Anselmo, l’attore cosentino voce di Nicolas Cage, e Michele Kalamera, doppiatore di Clint Eastwood, vissuto in gioventù tra Serra San Bruno e Palmi. Molti di loro saranno protagonisti di un video celebrativo che verrà proiettato durante la serata, ove alcune tematiche degli anni passati saranno riproposte nelle performance di alcuni talenti locali già famosi a livello nazionale.

Il sassofonista e compositore Alberto La Neve eseguirà le più belle colonne sonore della storia del cinema, mentre Maria Lucrezia Laino e Paolo Antonuccio, maestri della scuola Fusion Dance, balleranno sulle note di “Dirty Dancing” e “Moulin Rouge”. Tra i numeri d’intrattenimento anche lo show ventriloquo di Alex e Ugo (“Parla tu che sei pu-pazzo”) e gli esperimenti di magia di Heldin, il prestigiatore salentino che si è esibito per Papa Francesco. L’obiettivo attuale è quello di preprare il ritorno del premio in grande stile per il 2019, con un evento che faccia da trait d’union tra passato e futuro, nel segno di una continuità garantita dal mantenimento dell’idea originale – far confluire una serie di attività legate al cinema - e dalla stessa direzione artistica delle precedenti edizioni, curata dalla co-ideatrice dell’Acquafestival Italia Venezia. “Riprendiamo da dove eravamo rimasti, aggiungendo qualcosa in più – dice - Abbiamo avuto il piacere di conoscere Massimo Cinque, capoautore Rai, che ci sta seguendo in una serie di progetti. Nel nostro programma c’è la creazione di un polo cinematografico, dentro alcune strutture in via di completamento, per fare attività tutto l’anno che riguardino il doppiaggio e lo spettacolo in generale. Nelle prossime edizioni l’Acquafestival dovrà essere il sunto di tutte le attività che abbiamo realizzato a favore del cinema in ogni sfaccettatura, col doppiaggio elemento principe.

Ci prepareremmo così per l’edizione 2019 che avrà una durata di tre-cinque giorni, con attività specifiche per ogni settore”. Attore, doppiatore e autore di programmi come “Domenica In” e “Uno Mattina”, Cinque, che illustrerà i futuri progetti del festival, sarà ospite assieme ai fuscaldesi Francesco Trifilio, doppiatore, e Simonetta Caminiti, giornalista e autrice del libro “Senti chi parla – Le 101 frasi più famose del cinema (e chi le ha dette veramente)” , scritto con Massimo M.Veronese. Durante la serata, condotta da Alessandra Carrieri, saranno assegnati il Premio La Sirenetta e la Menzione Speciale Città di Acquappesa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook