Mercoledì, 12 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura "Sybaris sia Patrimonio Unesco", la battaglia del sindaco di Cassano all’Ionio
BENI CULTURALI

"Sybaris sia Patrimonio Unesco", la battaglia del sindaco di Cassano all’Ionio

Il sindaco di Cassano all’Ionio (Cosenza), Gianni Papasso, rilancia la battaglia per ottenere il riconoscimento da parte dell’Unesco della mitica Sybaris quale Patrimonio dell’Umanità. «Un obiettivo prestigioso, condiviso da tante personalità del mondo della cultura e delle istituzioni, - ha sottolineato Papasso - che si rincorre da tempo, consapevoli che si hanno tutte le carte in regola per ottenere l’ambito riconoscimento».

«Le motivazioni a sostegno del rilancio della candidatura del sito di Sibari, cuore pulsante della Magna Grecia, - ha aggiunto Papasso - sono tante e di diversa natura. Sybaris, fondata dagli Achei nell’VIII secolo a.C. ebbe ben 25 città sottoposte al suo dominio, potendo contare su di un esercito di oltre 300mila soldati. Nella Sibari degli Achei, è appena il caso di ricordare, che vennero coniate gli «Incusi», le più antiche monete che si conoscono, con inciso un toro. Il sito di Sybaris, per eminenti ricercatori e studiosi dell’antichità, è singolare per le sue vicende storiche e per il suo fascino a livello mondiale, anche perchè vi si generò il concetto di «città» inteso quale organismo vivente».

Per veicolare nelle sedi deputate l’istanza di candidatura all’Unesco del riconoscimento di Sibari Patrimonio dell’Umanità, sono state annunciate per i prossimi giorni una serie di iniziative e incontri interistituzionali.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook