Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Premi e riconoscimenti prestigiosi per gli alunni dell'Iis di Castrolibero

Premi e riconoscimenti prestigiosi per gli alunni dell'Iis di Castrolibero

Cosenza, Cultura
castrolibero

Tra le protagonisti nella giornata del Museo del Presente di Rende ci sono state anche le studentesse dell'Iis Valentini Maiorana di Castrolibero. La scuola, finita nell'occhio del ciclone alcuni mesi fa per motivi extrascolastici, si è comunque messa i mostra per la partecipazione ad alcuni concorsi, tra cui quello rendese che ha visto la partecipazione (con tanto di terzo posto finale) per l'alunna Alessia Redavid, tra le migliori in occasione del Premio Ai parc Cosenza 2022 per la migliore recensione del libro "Le donne nella storia della Calabria". L'altro prezioso riconoscimento, invece, è legato alla Giornata della Memoria che, grazie al prezioso contributo del professore di Religione Luigi D'Acri, da molti anni è curato con grande attenzione. Il titolo del lavoro che è stato valorizzato è "Al tuo peggior nemico". Per l'occasione, gli alunni della classe 3 C Liceo Scientifico indirizzo tradizionale si sono impegnati nella ricerca di storie appartenenti a personaggi poco conosciuti nell’immaginario collettivo. L’intrecciarsi delle loro storie è il cardine del video musicale prodotto dalla classe,video realizzato come memoriale da dedicare a tutte le persone oppresse da un evento che,ancora oggi,lascia il segno a livello mondiale. Ogni alunno ha dedicato il proprio tempo alla realizzazione di questo prodotto,lavorando sullo schermo dietro le quinte e raccogliendo informazioni a scopo di raggiungere il massimo livello di fedeltà storica. Il lavoro è stato realizzato con il contributo dei docenti di Religione, Storia e Italiano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook