Domenica, 26 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo
COMUNE

Casali del Manco, 6,5 milioni per opere pubbliche ed edilizia scolastica

di

Ammonta a 6 milioni e mezzo la dotazione finanziaria finalizzata sia alla realizzazione e al completamento di opere pubbliche a Casali del Manco, soprattutto, nei settori dell'edilizia scolastica, degli impianti sportivi, dell'edilizia cimiteriale, sia ad interventi sulla rete idrica e fognaria, ad opere di bonifica ambientale e a lavori di costruzione e recupero di marciapiedi. Dall'altra parte, scende di 800mila euro circa (da 5.988.669 a 5.190.035 nell'anno 2019) il livello di indebitamento dell'ente.

Sono questi alcuni dati tra i più significativi emersi nel corso dell'ultima seduta consiliare incentrata sul bilancio di previsione, che è stato approvato con 11 voti a favore e 3 contrari.

L'assessore Francesca Pisani, che ha tenuto la relazione sul documento, ha fatto notare come «l'adempimento abbia riguardato il primo bilancio politico del nuovo comune e abbia rappresentato l'esito di un intenso e proficuo lavoro portato avanti, con le giuste sinergie, dalla compagine guidata dal sindaco Nuccio Martire».

Tra i punti cardine, le aliquote tributarie «che», come ha fatto notare lo stesso assessore al Bilancio, «non solo sono state unificate, ma soprattutto non sono state ritoccate al rialzo».

In particolare, per quanto riguarda la Tari, è stata prevista un'entrata di circa 1 milione e 200mila euro, con una diminuzione di oltre 130mila euro rispetto al dato precedente, «fatta salva ogni garanzia sulla copertura integrale dei costi per servizi».

Minori entrate anche per i servizi mensa e scuolabus, e questo, come ha spiegato la Pisani, per effetto della unificazione delle tariffe, delle agevolazioni per le famiglie meno abbienti e dell'esonero totale per studenti disabili. Lungo tale orientamento di massima, sono stati stanziati 35mila euro in più per i servizi sociali. Sono state reperite risorse anche per la realizzazione del Piano strutturale comunale e del Piano di protezione civile comunale. Le spese per il personale, come, infine, si evince dalla relazione, tengono conto delle assunzioni previste nella programmazione del fabbisogno e risultano coerenti con l'obbligo di riduzione della spesa.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook