Giovedì, 22 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
LA VERTENZA

Il destino dell'ospedale di Castrovillari approda in consiglio comunale

di
comune castrovillari, consiglio comunale castrovillari, ospedale castrovillari, Cosenza, Calabria, Politica
La sede del Comune di Castrovillari

Il destino dell'ospedale Ferari torna in discussione all'interno di uno specifico Consiglio comunale che si terrà l 12 febbraio prossimo, a partire dalle ore 16,30 nel salone del Palazzo di Città. La determinazione è stata assunta recentemente dalla Conferenza dei capigruppo su richiesta dei consiglieri Ferdinando Laghi (che è anche il relatore), Maria Antonietta Guaragna e Peppe Santagada.

L’appuntamento sarà aperto agli operatori del settore, alle associazioni e forze sociali. Lo Spoke di Castrovillari sarà l’unico punto all’ordine del giorno dell’assise cittadina, poiché da mesi si assiste al dimensionamento di un presidio medico che aspetta, dal 2012, l'apertura del nuovo blocco operatorio, la fine dei lavori di adeguamento in alcuni reparti del presidio medico (Ortopedia e Medicina), il potenziamento dell'organico dei medici, il rafforzamento delle unità mediche ed infermieristiche all'interno del Pronto Soccorso.

Non è ancora chiaro, tra l'altro, quando e come verrà riaperto il Reparto di Ortopedia e se è possibile avviare i posti letto bloccati alla Lungodegenza. Tutti i reparti, alcuni declassati in Unità Operative Semplici, hanno già perso i rispettivi primari ed i vertici del presidio medico castrovillarese hanno anche sollecitato, tra l'altro, l'ingresso degli Operatori socio sanitari necessari per meglio supportare l'attività dei sanitari.

Durante il Consiglio, che sarà sicuramente partecipato da tutte le associazioni di volontariato che operano all'interno del Ferrari, verrà nuovamente fatto il punto della situazione sui 93 posti letto presenti in sede sui 223 previsti dal piano Sanitario regionale. L'obiettivo è sempre lo stesso: chiedere, al riconfermato direttore sanitario, Raffaele Mauro, di avviare un percorso che possa migliorare i livelli minimi di assistenza sanitaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook