Sabato, 24 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
RIQUALIFICAZIONE

Progetto da 90 milioni per il centro storico di Cosenza, il ministro Bonisoli: "Grandi passi in avanti"

cosenza, ministro bonisoli, riqualificazione centro storico, Alberto Bonisoli, Cosenza, Calabria, Politica
Il ministro Alberto Bonisoli

«Il progetto per la riqualificazione del centro storico di Cosenza ha fatto anche oggi un grande passo avanti». Lo ha dichiarato il ministro per i Beni e le Attività Culturali Alberto Bonisoli, al termine del terzo incontro del tavolo tecnico per sviluppare, di concerto con il ministro per il Sud e i suoi uffici, il progetto di assegnazione delle risorse «Cultura e Turismo» che ha assegnato alla città di Cosenza 90 milioni attraverso il Cipe per la riqualificazione di aree culturali del centro storico.

«Sì continua a lavorare - ha aggiunto - in maniera da anticipare le criticità per andare spediti nella realizzazione del crono programma che stiamo definendo. Con le delegazioni istituzionali ci rivedremo a breve dopo una attenta analisi dei vincoli normativi».

A prendere parte al tavolo tecnico sono stati anche il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio e l’assessore alla Pianificazione della Regione Calabria Franco Rossi per discutere e definire le modalità attuative del Contratto Istituzionale di Sviluppo per la realizzazione del progetto integrato di riqualificazione e rigenerazione del centro storico della città di Cosenza.

L’incontro fa parte del percorso iniziato nel giugno 2015 quando il Presidente Oliverio e la Giunta Regionale, in seguito ad ennesimi crolli avvenuti nella città antica di Cosenza, hanno promosso una iniziativa e una interlocuzione tesa alla sensibilizzazione del Governo nazionale e del Parlamento, per salvaguardare il patrimonio storico di eccellenza ed i suoi abitanti.

Successivamente, la Cabina di Regia del Fondo Sviluppo e Coesione a cui il Presidente Oliverio partecipa in rappresentanza delle Regioni del Mezzogiorno, ha dato il via libera all’intervento di 90 milioni di euro per il centro storico di Cosenza, contestualmente ad altrettanti assegnati ai comuni di Napoli, Taranto e Palermo.

Il Ministro Bonisoli, aprendo i lavori odierni ha informato i presenti in merito alle proposte in discussione, che si pongono alla riflessione congiunta per individuare strategie e progettualità idonee per la realizzazione del progetto integrato di riqualificazione e rigenerazione del centro storico della città di Cosenza. Il Presidente Oliverio, pur apprezzando le premesse del Ministro, ha chiesto che si proceda celermente e nel rispetto delle procedure previste dalla Delibera Cipe, alla predisposizione da parte del Governo d’intesa con la Regione del Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS).

Nel merito dell’individuazione degli interventi ammissibili “occorre fare riferimento – ha dichiarato Oliverio nel suo intervento - a principi di salvaguardia e valorizzazione del centro storico di Cosenza, ai valori inerenti la partecipazione, l’inclusione sociale, il mantenimento della memoria storica culturale e sociale e dell’identità dei luoghi, al miglioramento della qualità della vita dei cittadini residenti ed al miglioramento dell’accessibilità al centro storico, ai principi che guardano ad operazioni di riuso, recupero e rifunzionalizzazione degli spazi urbani. In tale direzione gli obiettivi da raggiungere dovranno essere quelli legati alla rivitalizzazione attraverso percorsi di valorizzazione e recupero degli spazi pubblici e dei principali beni culturali per recuperare il senso di appartenenza che lega i cittadini a quei luoghi. L’obiettivo è quello di realizzare un programma pilota di interventi complementari e coerenti tra loro che possano diventare esemplari e riproducibili in contesti simili, un’opportunità per attuare strategie di sviluppo sostenibile da tutti i punti di vista: economico, ambientale e soprattutto sociale. Per far questo la prossima fase operativa dovrà essere concreta e rapida nelle procedure, attraverso il confronto con i Ministeri interessati gli altri enti locali interessati, l’Università e le istituzioni di ricerca, per rendere immediatamente operativo il Contratto Istituzionale di Sviluppo”.

Il Presidente Oliverio ha ribadito la volontà di assumere un ruolo di coordinamento del procedimento che prevede la realizzazione di un piano di interventi che non agisca solamente sul patrimonio pubblico e sui servizi, ma contempli la realizzazione di azioni di sviluppo attraverso la creazione di nuove opportunità per i privati per facilitare investimenti per iniziative economiche, produttive, e culturali che riportino vita, attività e lavoro in quei luoghi che nel tempo sono stati abbandonati. Per realizzare queste iniziative si potranno instaurare sinergie con l’Università e le istituzioni competenti per rilanciare anche sotto gli aspetti della ricerca e della cultura i luoghi interessati dall’intervento. Sul terreno del rispetto delle procedure previste dalla scheda di finanziamento del programma da parte del CIPE il Presidente Oliverio ha ribadito l’urgenza delle sottoscrizione del CIS su uno schema che dovrà essere predisposto dal Ministero d'intesa con la Regione.

Infine il Presidente Oliverio ha inteso sottolineare la necessità che l’intervento di recupero e di riqualificazione del centro storico di Cosenza sia collocato all’interno di una strategia complessiva più ampia di riqualificazione ed integrazione con l’Area Urbana, in coerenza con i principali programmi di investimento che interessano l’intera area, tra i quali l’Accordo di Programma per la mobilità sostenibile e l’Agenda Urbana.

Il Ministro Bonisoli, preso atto delle istanze espresse dal presidente Oliverio, ha aggiornato la riunione in attesa di una proposta da parte della Regione Calabria per una comune valutazione delle questioni qui sollevate, al fine di rendere più proficua la collaborazione e la sinergia necessaria al raggiungimento degli obiettivi concordati.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook