Venerdì, 23 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Medicina al “Beato Angelo” di Acri, il sindaco: nessun ridimensionamento. Ma opposizione e Udc insistono
SANITÀ

Medicina al “Beato Angelo” di Acri, il sindaco: nessun ridimensionamento. Ma opposizione e Udc insistono

di
Non convincono i dati resi noti dal sindaco
ospedale acri, Giuseppe Intrieri, Luigi Cairo, Pino Capalbo, Cosenza, Politica
L'ospedale di Acri

«Non c’è nessun ridimensionamento del reparto di Medicina». Così il sindaco Pino Capalbo replica ai consiglieri di opposizione Luigi Cairo e Giuseppe Intrieri che hanno espresso sgomento e preoccupazione per le sorti dell’ospedale cittadino. Capalbo ha spiegato come la riapertura temporanea di soli sette posti, a fronte dei venti previsti, è dovuta al fatto che due infermieri sono risultati positivi al Covid-19. «Una volta negativizzati rientreranno in servizio e si tornerà alla normalità». Parole, quelle di Capalbo, che non convincono affatto, tanto che Caiaro e Intrieri sono tornati ad incalzare: «Capalbo racconta le solite inesattezze: ad oggi nessun infermiere del reparto di Medicina risulta positivo».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook