Martedì, 21 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Trebisacce, scongiurato lo scioglimento del Consiglio comunale
MANCANO I NUMERI

Trebisacce, scongiurato lo scioglimento del Consiglio comunale

Per il momento mancano i numeri previsti dalla legge per una fine anticipata della legislatura

Nessuno scioglimento del Consiglio comunale. Almeno per ora. Perché mancano i numeri affinché questo accada ope legis. Attualmente il civico consesso, è diviso perfettamente a metà, da un lato sei consiglieri di maggioranza, e dall’altro altrettanti di opposizione.
Considerando che negli ultimi anni la minoranza ha raccolto anche due ex esponenti dell’esecutivo Mundo, l’ex vice sindaco della prima legislatura Andrea Petta e l’ex vicario di questa seconda consiliatura Giulia Accattato. Che hanno fondato il gruppo “Giustizia e Progresso per Trebisacce”, schierandosi al fianco dei quattro consiglieri eletti in minoranza, Antonio Cerchiara, Cinzia Tufaro, Daniela Nigro ed Emanuele Petrone del gruppo “Trebisacce Libera”.
Dopo le dimissioni del primo cittadino Mundo, agli arresti domiciliari da ormai quindici giorni, a seguito dell’inchiesta Mayor, condotta dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, che ha coinvolto l'ormai ex primo cittadino e a vario titolo, altre 18 persone, tutti si aspettavano le dimissioni in massa di ogni singolo componente dell’assise municipale. Per dar seguito così allo scioglimento del Consiglio comunale.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook