Domenica, 17 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Sindaco di Cosenza, per il ballottaggio parte una sfida completamente nuova
AMMINISTRATIVE

Sindaco di Cosenza, per il ballottaggio parte una sfida completamente nuova

di
Trattative già entrate nel vivo dopo l’ufficialità del ballottaggio per designare il futuro sindaco del capoluogo bruzio. Pichierri spera e Formisani riflette, mentre Rende e De Cicco studiano le strategie future. E oggi i due Caruso (Francesco e Franz) saranno in piazza per incontrare i cittadini-elettori

Non è come nel calcio, almeno per quanto riguarda le partite di Coppa, che quando due squadre pareggiano in finale vanno ai supplementari. E nel caso si ricorre ai rigori. In politica, secondo schemi e regole differenti, e, ovviamente, in determinate situazioni, l’eventuale ballottaggio è appannaggio dei due migliori classificati, a prescindere se uno dei pretendente alla fascia tricolore abbia ottenuto una percentuale più alta dell’altro, senza, però, riuscire a sfondare la soglia del 50%.

Il risultato emerso dalle urne

Le amministrative di domenica e lunedì scorsi hanno certificato proprio questo dato, selezionando non solo la coppia di sfidanti pronti a battagliare nuovamente per accaparrarsi lo scranno più alto del Comune, quanto gli aspiranti primi cittadini dallo stesso cognome: Caruso. E così tra meno di quindici giorni l’ingegnere Francesco, espressione del centrodestra, e l’avvocato Franz, che ha capeggiato la coalizione di centrosinistra, saranno i protagonisti della contesa, alla quale è legato anche il futuro politico e istituzionale di alcuni candidati alla carica di consigliere. Già, perché dalla vittoria dell’uno o dell’altro dipende l’ingresso nel civico consesso di tanti concorrenti che puntano all’assemblea di Palazzo dei Bruzi, rimasti in bilico nonostante la messe di voti racimolata e la risposta ottenuta sul territorio.

Vittoria di Francesco Caruso

Dovesse spuntarla Francesco Caruso la maggioranza sarebbe composta da Francesco Spadafora, Ivana Locanto, Giuseppe D’Ippolito, Annalisa Apicella, Massimo Lo Gullo, Michele Arnoni, Alfredo Dodaro, Francesco Cito, Fabio Falcone, Gaetano Cairo, Anna Rugiero, Antonio Ruffolo, Michelangelo Spataro, Luca Gervasi, Alessandra De Rosa, Enrico Morcavallo, Roberto Bartolomeo, Carmelo Ambrogio, Maria Luisa Arsì, Massimo Colla. In minoranza, invece, entrerebbero Franz Caruso, Francesco De Cicco, Bianca Rende, Valerio Formisani, Maria Teresa De Marco, Massimiliano Battaglia, Caterina Savastano, Damiano Covelli, Maria Pia Funaro, Francesco Gigliotti, Pasquale Sconosciuto e Francesco Luberto.

Vittoria di Franz Caruso

Se a bissare le urne fosse, invece, Franz Caruso, la maggioranza sarebbe composta da Maria Teresa De Marco, Massimiliano Battaglia, Caterina Savastano, Roberto Sacco, Francesco Turco, Ivan Commodaro, Giuseppe Ciacco, Domenico Frammartino, Antonietta Cozza, Chiara Penna, Damiano Covelli, Maria Pia Funaro, Giuseppe Mazzuca, Francesco Alimena, Assunta Mascaro, Massimiliano D’Antonio, Concetta De Paola, Gianfranco Tinto, Giuseppina Incarnato e Antonio Galluscio. I banchi dell’opposizione verrebbero occupati da Francesco Caruso, Francesco De Cicco, Bianca Rende, Francesco Spadafora, Ivano Lucanto, Giuseppe D’Ippolito, Alfredo Dodaro, Francesco Cito, Antonio Ruffolo, Michelangelo Spataro, Francesco Gigliotti e Francesco Luberto.

Le grandi manovre

E adesso spazio alle trattative, per quella che si annuncia una campagna elettorale totalmente nuova. In gioco potrebbe rientrare anche Franco Pichierri, che se siglasse un apparentamento tecnico con Francesco Caruso, potrebbe compiere il salto nell’assise municipale. Diversamente da Valerio Formisani, che in caso di successo di Franz Caruso, troverebbe le porte del Consiglio chiuse, nonostante la sua lista (Cosenza in Comune) abbia superato la soglia di sbarramento.

Gli aghi della bilancia

Ovviamente a far pendere la bilancia da una parte o dall’altra saranno soprattutto Francesco De Cicco (terzo classificato) e Bianca Rende (arrivata quarta). Quest’ultima incontrerà stasera i suoi per stabilire le strategie da adottare. Anche De Cicco è in procinto di sentire i rappresentanti delle componenti scese in campo in appoggio dell’assessore uscente, il quale ha già fatto sapere, comunque, che si determinerà in base al progetto di città che avranno in mente i due competitor.

Oggi le prime uscite

Smaltita, si fa per dire, la scorpacciata elettorale, i due Caruso che si sfideranno di nuovo nelle urne, hanno già organizzato per oggi stesso delle iniziative in città. Franz Caruso è atteso stamattina alle 11 in piazza dei Bruzi per illustrare il piano della priorità della sanità a Cosenza. Francesco Caruso, invece, nel pomeriggio alle 16, parlerà dei suoi progetti nello slargo del Gran Caffè Renzelli, in pieno centro storico.

Meloniani e Lega

Il coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia, Sergio Strazzulli, intanto, soddisfatto del risultato incassato dal partito della Meloni, il più votato del centrodestra, sottolinea: «Adesso siamo pronti alla sfida del ballottaggio. Siamo fiduciosi che Francesco Caruso, saldamente in vantaggio sulle liste del candidato antagonista, possa centrare al secondo turno la vittoria finale». Sulla stessa linea la neo consigliera regionale della Lega, Simona Loizzo: «Uniti per Francesco Caruso. Contro di lui la città del passato».

Pd e Cinque Stelle

Sul fronte del centrosinistra, invece, in una nota il sub commissario della Federazione provinciale del Pd, Maria Locanto, annuncia la riunione odierna dei segretari di circolo democrat per valutare le iniziative da assumere in vista del ballottaggio ed esorta l’appoggio a Franz Caruso. Sostegno che parte anche dall’eurodeputato del Pd, Andrea Cozzolino, che lancia anche un appello ai grillini: «A Cosenza ora il M5S converga su Franz Caruso».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook