Sabato, 04 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Cosenza, sull'incarico revocato in Consiglio Gallo bacchetta Caruso: “Non si programma”
LA CONFERENZA

Cosenza, sull'incarico revocato in Consiglio Gallo bacchetta Caruso: “Non si programma”

L’ex candidato a sindaco gestiva l’ecosistema digitale culturale

Forse troppo presto, ma è arrivato al capolinea il rapporto di collaborazione istituzionale tra l’inquilino del Municipio, Franz Caruso, e uno dei candidati alla carica di sindaco alle scorse amministrative, Fabio Gallo, sceso successivamente in appoggio allo stesso Caruso al turno di ballottaggio per la conquista di Palazzo dei Bruzi.
A distanza di qualche mese dall'insediamento dell'esponente socialista alla guida dell’amministrazione comunale, Gallo venne nominato delegato all’ecosistema digitale della Cultura per la città di Cosenza.
Incarico revocato nei giorni scorsi da Franz Caruso, secondo cui «la decisione è scaturita dal comportamento che il signor Fabio Gallo ha tenuto in questi otto mesi di delegato del sindaco, durante i quali – le parole del sindaco in una nota – anziché operare a beneficio della comunità cosentina, ha sempre preferito solo ed esclusivamente dare vita a una lunga sequela di critiche gratuite, spesso su atti e fatti, peraltro, non riconducibili alle responsabilità dell'amministrazione comunale guidata da Franz Caruso».
E ieri Gallo, insieme al movimento civico Noi, ha tenuto una conferenza stampa nel teatro Officina delle Arti in piazza Spirito Santo per replicare alla scelta assunta dal primo cittadino, spiegando il suo punto di vista rispetto alla vicenda. Ricordando come, oltre all'ecosistema digitale, si sarebbe dovuto occupare pure della programmazione del Rendano, Gallo ha rimarcato l'impegno profuso verso il rilancio della cultura cittadina, «ricevendo poca attenzione dall'amministrazione, dai funzionari e dai dirigenti, dimostrando mancanza di programmazione».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - CosenzaL’ex candidato a sindaco
gestiva l’ecosistema
digitale culturale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook