Martedì, 15 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
PALCHI ALLESTITI

All’Unical di Cosenza al via la “Notte dei ricercatori”

di

Cinquant’anni e non sentirli. L’università della Calabria, fiore all’occhiello accademico della regione, compie mezzo secolo di vita. Un traguardo importante raggiunto ottenendo traguardi significativi ormai attestati dall’intero sistema universitario nazionale. A festeggiare il “compleanno”, lunedì otto ottobre, saranno ad Arcavacata i famigliari di Beniamino Andreatta che prima e più di tutti credette nelle potenzialità dell’ateneo. E, con loro, anche l’ex presidente del consiglio, Enrico Letta.

L’Unical sarà oggi teatro della “Notte dei ricercatori” che coinvolgerà studenti, docenti e aspiranti matricole. Accanto al programma tradizionale che contempla la visita di laboratori e dipartimenti ci sarà pure un vero e proprio esperimento sonoro, un progetto di costruzione artistica inedita.

La versione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione della Gazzetta del Sud - edizione di Cosenza.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook