Sabato, 14 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
LA CLASSIFICA

Cosenza, prima città del Sud per i servizi offerti dalle scuole

cosenza, prima nel sud, scuole, Cosenza, Calabria, Società
Cosenza, primato nei servizi offerti dalle scuole

Quattro milioni di euro circa  spesi per i servizi primari  (mensa, scuolabus, nidi, pre e post scuola, ludoteche ) fanno di Cosenza la  prima città del Sud Italia e la diciassettesima in assoluto come servizi
agli istituto didattici di competenza (scuole elementari e medie).

Un risultato - dice il direttore del settore educazione del Comune,  Mario Campanella  - tutto dovuto  alla lungimiranza del sindaco Mario  Occhiuto,  che ha voluto fortemente implementare  le risorse a
disposizione per il settore.

Grazie al Sindaco - dice Campanella -abbiamo raddoppiato il numero di  assistenti alla comunicazione per i bambini portatori di disabilità per  i quali spendiamo circa 160 mila euro annui.

Il Comune di Cosenza - aggiunge il dirigente - è  l'unico della  Calabria, per ammissione del Presidente  dell'Ente  Nazionale  Sordi, ad  avere coperto il 100 % dei bisogni degli scolari audiolesi. Ci sono casi di bambini particolarmente gravi - continua  Campanella - come quello  emerso da un'inchiesta giornalistica nazionale, per i quali  spendiamo  900 euro mensili, sin dal primo giorno di scuola,  per consentire loro di poter andare a scuola poiché la loro condizione non è  compatibile con il trasporto speciale per bambini disabili che effettuiamo.

Abbiamo tredici bus a disposizione per il servizio di accompagnamento ai  minori  e distrubuiamo  decine di migliaia di pasti annui ai bambini del  servizio mensa. Le attività del settore educazione non finiscono qui. Sono attivi due progetti importanti per la prevenzione delle dipendenze da alcol, droga e ludopatia. Il primo, Teatro in Note, riguarda i ragazzi delle scuole superiori che non sono nemmeno di competenza comunale.

Il secondo, "Teenincontro", affidato alla Cepedu, sta vedendo impegnati in  laboratori ed attività esperienziali centinaia di bambini delle scuole medie. Oltre all'impegno costante del Sindaco - aggiunge Campanella - vi è  quello instancabile dell'assessore Matilde Lanzino  Spadafora, che  svolge un'attività straordinaria di raccordo con tutto il mondo scolastico. Stiamo lavorando all'idea di  un  centro di formazione pomeridiano e didattico per ragazzi autistici - conclude Campanella - da realizzare in partnerariato con fondazioni private.  Se ci riusciremo,  e non sarà facile, sarà una grande cosa".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook