Venerdì, 22 Marzo 2019
stampa
Dimensione testo
SANITA'

Ail Cosenza, al via il progetto per curare i pazienti gravi a domicilio

di
ail cosenza, cure a domicilio, pazienti gravi, Cosenza, Calabria, Società
Il progetto di Ail per curare i pazienti gravi a domicilio

Da 50 anni, l'Ail - Associazione Italiana contro le Leucemie-linfomi e mieloma - promuove e sostiene la ricerca scientifica, assolve il compito di assistere i malati e le loro famiglie, accompagnandoli in tutte le fasi del lungo e spesso sofferto percorso della malattia, offrendo loro servizi, conoscenza e comprensione.

Una missione a cui si associa il significativo percorso della sezione Ail di Cosenza “Potersi curare in casa propria” , desiderio dei pazienti ematologici, in cura presso l'Azienda Ospedaliera di Cosenza, che la sezione territoriale Ail cittadina vorrebbe esaudire.

Una terra bellissima, quella di Calabria, ma con tante asperità, anche territoriali, che costringono molti pazienti a lunghe ore di viaggio e di permanenza nell'Ospedale cittadino, anche per una semplice trasfusione di sangue o per cure palliative, che, invece, potrebbero essere somministrate a casa del paziente, in assoluta sicurezza, da una équipe multidisciplinare (medico, infermiere, psicologo, assistente sociale, volontari). Un progetto ambizioso, quello di Ail Cosenza (già attivato da 42 sezioni Ail), finalizzato, da una parte, ad un miglioramento consapevole della qualità di vita del paziente ematologico e, dall'altra, alla fruizione più mirata dei servizi ospedalieri.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Cosenza in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook