Martedì, 18 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Uno studio destinato a riscrivere la storia della Sila greca
ARCHEOLOGIA

Uno studio destinato a riscrivere la storia della Sila greca

di
Dibattito sull’antica Petelia e sull’inesplorato sito archeologico di Castiglione di Paludi
Castiglione di Paludi, Petelia, Luigi Palermo, Cosenza, Società
Lo studioso Luigi Palermo

La chiamano tutti Castiglione di Paludi quell’antica città della Sila Greca i cui ruderi sono poco conosciuti ma altrettanto interessanti come quelli di Sibari. Da anni uno studioso cosentino, l’ingegnere Luigi Palermo, raccoglie dati a sostegno d’una tesi destinata a riscrivere la storia e enfatizzare ancor di più l’importanza di quel sito archeologico carico di testimonianze nascoste, sotto metri e metri di terra, che nessuno finora – eccetto i tombaroli che ne hanno fatto strame negli anni passati – ha mai esplorato. Quel sito archeologico che tutti individuano, appunto, come Castiglione di Paludi, altro non sarebbe – secondo quel che sostiene l’ingegnere Palermo – l’antica Petelia. Una tesi, quest’ultima al centro d’un dibattito che sul web ha coinvolto storici, archeologi e studiosi. La discussione ha preso le mosse proprio dalla tesi sostenuta da Luigi Palermo, Daniela Francini e Carla Salamanca autori del volume, per i tipi della Jonia editrice, dal titolo “Castiglione di Paludi è l’antica Petelia? Alla ricerca dell’identità per un autentico sviluppo”.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook