Sabato, 19 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Cosenza, parte al Rendano la stagione concertistica dell'associazione “Quintieri”

Cosenza, parte al Rendano la stagione concertistica dell'associazione “Quintieri”

stagione concertistica, teatro rendano cosenza, Anna Tifu, Giuseppe Maiorca, Lorenzo Parisi, Mario Occhiuto, Cosenza, Società
La sala Quintieri del teatro Rendano di Cosenza

Il ritorno della Calabria in zona gialla consente anche alle attività culturali di ripartire pur se nel pieno rispetto delle disposizioni di sicurezza previste per contenere la diffusione dei contagi da covid 19. Una ripartenza che a Cosenza prevede l'avvio, dal prossimo 30 maggio, della stagione concertistica 2021 promossa dall'Associazione musicale “Maurizio Quintieri” in collaborazione  con l'Amministrazione comunale. Quella di quest'anno, che prenderà le mosse domenica 30 maggio per poi concludersi  venerdì 2 luglio, è la stagione numero 42 dell'Associazione Quintieri. Si susseguiranno 9 appuntamenti in tutto, 3 nella sala grande del teatro “Rendano” e gli altri 6 nel ridotto del nostro teatro di tradizione, nella sala intitolata proprio a Maurizio Quintieri.

Il primo appuntamento è per domenica 30 maggio, alle ore 20, nella Sala Quintieri, con un omaggio a Verdi, dal titolo “Onore, amore e vendetta”, e che vedrà esibirsi, in una performance al pianoforte a quattro mani, il duo Pollice. Sui 9 appuntamenti della stagione concertistica, 6 saranno destinati anche alle scuole. I concerti riservati agli istituti comprensivi della città si terranno alle 17, qualche ora prima del concerto vero e proprio, e seguiranno un programma ridotto, più breve, integrato dalla illustrazione dei brani che saranno eseguiti e sugli strumenti che saranno utilizzati. L'ingresso per i concerti riservati alla comunità scolastica costerà solo un euro. Per i concerti serali l'ingresso è di 10 euro (ridotto 5 euro), con la sola eccezione del concerto di chiusura della stagione, quello della violinista Anna Tifu, il cui costo sarà di 15 euro (ridotto 7 euro).

L'avvio della nuova stagione dell'Associazione “Quintieri”, frutto della significativa collaborazione e sinergia con l'Amministrazione comunale, viene salutato con particolare favore dal sindaco Mario Occhiuto. “Siamo particolarmente felici – ha sottolineato Occhiuto - di poter ripartire con le attività culturali in presenza, sia pur con le cautele imposte dalle disposizioni per il contenimento del virus. La città e il nostro teatro sono pronti ad accogliere nuovamente il pubblico garantendo condizioni di assoluta sicurezza. Per questo sarà prevista una capienza massima di 400 posti per il Rendano e di 100 posti per la sala “Quintieri”, opportunamente distanziati. Dopo aver visto il programma dell'Associazione “Quintieri” - ha aggiunto Occhiuto - non possiamo non esprimere il nostro apprezzamento per una stagione di elevata qualità, come è nella tradizione del prestigioso sodalizio musicale che dal 1979 rappresenta un punto di riferimento insostituibile per la cultura cittadina e calabrese. Anche la conclusione della stagione sarà segnata da un concerto di grande livello, con la violinista italo-rumena Anna Tifu, una vera e propria eccellenza della musica classica. All'ottima stagione della “Quintieri” affidiamo – ha concluso il Sindaco - il testimone di questa autentica rinascita culturale che dovrà attraversare la città di Cosenza dopo i lunghi giorni del lockdown e del fermo forzato a causa della pandemia”.

A raccogliere il testimone sono Giuseppe Maiorca e Lorenzo Parisi, rispettivamente presidente e direttore artistico della “Quintieri” e autentici motori dell'Associazione, che hanno lavorato alacremente, ancor prima che si riparlasse concretamente di riapertura, alla definizione del programma della stagione 2021, finanziato dalla Regione Calabria, grazie al bando per gli eventi storicizzati. “Ripartire con la nostra stagione concertistica – affermano Maiorca e Parisi - è un grande risultato che vogliamo assaporare fino in fondo, atteso che la musica e i teatri sono state tra le realtà più penalizzate dalla pandemia. Interrompiamo, finalmente, il silenzio cui siamo stati per lungo tempo costretti, con un ritorno alla musica dal vivo. L'emozione della musica viva sul palcoscenico rappresenta un rituale irripetibile ed unico che – lo ribadiamo ancora una volta -   distingue la realtà da tutte le sue possibili riproduzioni”.

Questo il programma completo della 42ma stagione concertistica dell'Associazione Quintieri

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook