Sabato, 01 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Rende, l’Unical festeggia 50 anni: lectio magistralis di Parisi
RICORRENZA

Rende, l’Unical festeggia 50 anni: lectio magistralis di Parisi

di
Il premio Nobel per la Fisica interverrà oggi in aula magna alle 12
Cosenza, Società
L'Università della Calabria di Rende

Cinquant’anni e... non sentirli. Mezzo secolo di scommesse vinte, traguardi raggiunti, sinergie internazionali avviate, straordinarie ricerche portate a termine nei più svariati settori: l’Unical festeggia domani il suo compleanno. E lo fa ospitando il premio Nobel per la Fisica, Giorgio Parisi e un grande artista internazionale, il musicista Goran Bregovic.
L’ateneo, fondato da Beniamino Andreatta, avviò i corsi nell’autunno del 1972. L’università – il suo cuore storico, il Polifunzionale – era ancora un cantiere e le attività didattiche, per quel primo manipolo di pionieri che furono le prime 600 matricole, erano ospitate nei locali dell’Inapli e dell’istituto industriale “Monaco” di Cosenza.
Cinquant’anni dopo, l’Università della Calabria è il campus immaginato da Andreatta, al servizio di oltre 25mila studenti. È il più grande d’Italia – con i suoi 200 ettari immersi nel verde - e ospita, insieme ad aule e a 120 laboratori, oltre 2.500 posti letto, 5 mense, due teatri, due cinema, due anfiteatri, il sistema bibliotecario più grande del Sud Italia, l’orto botanico e i musei, un Centro sportivo, il Centro sanitario, un polo d’infanzia, un incubatore di startup innovative, un Polo tecnologico che si sviluppa intorno a una innovativa sorgente a raggi X.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook