Venerdì, 22 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
SERIE B

Cosenza-Foggia, sulle panchine una partita a suon di ex

di

Frenare la corsa del Foggia e rilanciarsi in classifica. Ha sete di punti il Cosenza guidato da Piero Braglia. Sabato al “Marulla”, però, farà visita una squadra lanciatissima. I “satanelli” guidati da Gianluca Grassadonia, dopo una fase di fisiologico sbandamento per via della pesante penalizzazione, hanno innestato le marce alte.

Se i rossoblù faticano ancora a trovare il primo successo in campionato, i rossoneri ne hanno centrato tre consecutivi (a Benevento e in casa contro Padova e Ascoli). Il tappo ormai è stato levato e mettere le ganasce ai pugliesi si presenta impresa ardua. Sarà anche la partita degli ex. Sul fronte cosentino, Matteo Di Piazza è l’unico giocatore ad aver indossato la maglia foggiana. Sei mesi molto significativi (16 presenze e 6 gol realizzati) nella stagione 2016-2017. Lo stesso tempo è durata l’avventura del rossonero Fabio Mazzeo in riva al Crati. L’attaccante in forza al Foggia ha giocato 19 presenze mettendo a segno 3 reti prima di andar via in una delle stagioni più travagliate della storia recente cosentina.

Anche per i due allenatori sabato pomeriggio andrà in scena un vero e proprio amarcord. Grassadonia ha giocato nella città dei bruzi ai tempi della serie B ma non ha lasciato un ottimo ricordo per via della retrocessione e di una vera e propria “fuga” post-Padova, ultima tappa dell’infausto campionato ’96-’97. Braglia, invece, in Puglia ha centrato i playoff nel torneo di C2 99-2000. Il salto di categoria passando dalla porta sul retro, però, in quel caso non è riuscito.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook