Giovedì, 02 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Il Cosenza ha messo le marce salvezza, tre punti pesanti a Cremona
SERIE B

Il Cosenza ha messo le marce salvezza, tre punti pesanti a Cremona

di

Il Cosenza di Occhiuzzi concede un pesantissimo bis di vittorie e dopo aver piegato l'Entella sabato scorso si ripete sul campo della Cremonese. Riviere e Baez espugnano lo Zini e avvicinano la zona playout, distante solo due lunghezze, mentre resta invariato il divario dalla salvezza diretta lontana sei punti, complice il successo del Venezia contro l'Ascoli.

Si ferma ancora, invece, la Cremonese di Bisoli, che non ha saputo sfruttare l'episodio per rientrare in partita, fallendo un calcio di rigore a 13 minuti dalla fine.

Due cambi per parte rispetto all'ultimo turno: Bisoli torna al tridente di Ascoli e lancia Gaetano mezz'ala, mentre Occhiuzzi sceglie Prezioso per lo squalificato Kanoutè e preferisce Bittante a D'Orazio. L'inizio è di marca calabrese. Prezioso ci prova dalla distanza, ma conclude troppo centralmente, quindi è Carretta a tentare due volte la battuta a rete, sparacchiando lontano dalla porta di Perina.

Dopo un altro tentativo di Valzania, fronte grigiorosso (alto da buona posizione), il Cosenza passa in vantaggio. Riviere non perdona: imbucata straordinaria di Prezioso che taglia fuori la retroguardia della Cremonese e pesca il centravanti francese, bravo nel tagliare coi giri giusti e ad insaccare alle spalle di Ravaglia.

Nonostante il vantaggio il Cosenza non si ferma e mette alle corde la Cremonese, sfruttando un palleggio arioso, mentre i padroni di casa si rendono pericolosi soltanto con l'inzuccata di Ciofani che sfiora la traversa. Il Cosenza cambia marcia con profitto soprattutto a destra, i lombardi rinculano con troppe smagliature e ripartono a singhiozzo.

Bisoli quindi cambia e passa al 4-2-3-1 che sembra dargli ragione quando Gaetano e Parigini confezionano una buona chance, sciupata con una conclusione a lato.

È un'illusione per la Cremonese, perché il Cosenza c'è e non molla il colpo. Così a inizio ripresa, dopo soli tre giri di lancetta, i rossoblù raddoppiano e portano a casa i tre punti. Casasola è un treno e nessuno della Cremonese riesce a fermarlo: assist per la battuta di Baez. Palo, gol e raddoppio cosentino. La Cremonese accusa il colpo, ma riesce a rimanere in piedi. Gaetano angola troppo un appoggio al bacio di Ciofani, quindi Baez si fa vedere nel cuore dell'area grigiorossa, ma il suo tiro è sporcato in angolo.

L'equilibrio resiste fino alla chance sprecata dai padroni di casa. Al 31', Ciofani schiaccia di testa sul braccio di Idda e per Aureliano è rosso per il difensore e rigore per la Cremonese. Dagli undici metri si presenta lo stesso Ciofani, che calcia un destro non irresistibile: Perina intuisce, smorzando definitivamente le di rimonta del team lombardo. Il finale di gara è pura formalità per il Cosenza.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook