Mercoledì, 29 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Cosenza, resta tutto com'è: Novellino non interessa più. Guarascio e il Gattopardo (mancato)
SERIE B

Cosenza, resta tutto com'è: Novellino non interessa più. Guarascio e il Gattopardo (mancato)

Il tempo passa ma il presidente ha rimesso tutto in discussione: può accadere qualsiasi cosa da qui alle prossime ore
allenatore, cosenza calcio, Roberto Occhiuzzi, Walter Novellino, Cosenza, Sport

“Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi”. La frase centrale de ‘Il gattopardo’, pellicola firmata Luchino Visconti e ambientata nella Sicilia a cavallo tra la fine del 1800 e l'inizio del XX secolo, calzerebbe a pennello per rappresentare il momento vissuto dal Cosenza calcio: servirebbe una scossa per salvare la categoria. Ma il presidente Guarascio resta arroccato sulle proprie posizioni. Quali? Temporeggiare, sempre e comunque. E così, anche la pista Novellino - caldissima (rovente) appena qualche ora fa, si è di colpo raffreddata fino a diventare gelida e a dissolversi nell'aria. Perché? Semplice, perché il presidente del Cosenza si è preso altro tempo per pensare.

I motivi dello stop

Al portafoglio non si comanda

Il primo, quasi banale da sciorinare conoscendo il presidente rossoblù, è l'investimento che bisognerebbe operare a quattro giornate dalla fine e con una situazione quasi compromessa. Perché oltre allo stipendio da dare a Monzon, il numero uno della società di via degli Stadi dovrebbe onorare fino in fondo il suo impegno (triennale) con l'attuale - sempre fino a prova contraria - tecnico Occhiuzzi. Non un euro di meno.

Una scelta salomonica

Decidere di... non decidere. Un qualcosa di già visto in riva al Crati. Ma il motivo è ben preciso. Guarascio vorrebbe fare approdare fino in fondo la barca allestita dal duo Trinchera-Occhiuzzi senza voler offrire alibi a nessuno. E dunque, perché assumersi la responsabilità di cambiare, nonostante i suoi più stretti consiglieri, da giorni, bussino alla sua porta proponendo nomi e soluzioni?

Le tempistiche

Più tempo passa (allenamento nel pomeriggio), più un cambio della guardia sarebbe stato inutile. Qualora ci fosse stato, il nuovo tecnico avrebbe dovuto già indossare i colori sociali rossoblù da stamattina. E invece...

La posizione di Occhiuzzi

Il tecnico di Cetraro non molla la presa, convinto ancora che il miracolo possa essere portato a compimento. Di certo però dovrà fare i conti con una cruda realtà: la sua avventura in riva al Crati prosegue ma non è una scelta convinta della proprietà. Semmai è la “soluzione” meno sanguinosa per le casse del patron.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook