Giovedì, 05 Agosto 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Rende, una firma... verde sulla salvezza. Il dg Ciardullo: “Bilancio entusiasmante”
SERIE D

Rende, una firma... verde sulla salvezza. Il dg Ciardullo: “Bilancio entusiasmante”

di
Il direttore generale si gode la permanenza in categoria e spiega il perché della scelta “green”
rende calcio, serie d, Fabio Coscarella, Giovanni Ciardullo, Cosenza, Sport
Giovanni Ciardullo

La salvezza del Rende è... “green”. I biancorossi hanno raggiunto il traguardo puntando notevolmente sugli under. La lista dei giovani calciatori che hanno debuttato in serie D durante la stagione è chilometrica. Sono 28 i prospetti ai quali la società di via Fratelli Bandiera ha permesso di ritagliarsi almeno uno spezzone di gara nella massima espressione della Lega Nazionale Dilettanti. Nell’elenco figurano 25 volti inediti fino a settembre scorso per la categoria. Cinque (Gozzerini, Brugnano, Quintiero, Cardamone e Consiglio) sono giunti da altre società mentre Boito, Brandi, Mosciaro, Corbo, Ciardullo, Carnevale, Sicilia, Proto, Casciaro, Regnante, Mazzotta, Riconosciuto, Scarpelli, Pignataro, Osso, Della Rocca, Abbey Moses, Garritano, Gianmarco Palermo e Carbone (gli ultimi tre hanno esordito tra i prof in passato) provengono, in misura differente, dal settore giovanile.
Infine, durante il campionato, il Rende ha attinto da altri tre “under” per portare a casa l’obiettivo: Palma, Greco e Falzetta.
Il costante riferimento alla linea verde consentirà al club del presidente Fabio Coscarella di incassare 25 mila euro per il primato conquistato nel girone I nella graduatoria “Giovani D Valore” dopo l’iscrizione al prossimo torneo. I biancorossi hanno chiuso al secondo posto generale tra le 166 compagini della quarta divisione italiana. Risultati che restituiscono fierezza al direttore generale Giovanni Ciardullo: «Il bilancio è entusiasmante perché è reale. Durante tutta la stagione è stato dato ampio spazio agli under e la salvezza conquistata ci spinge a proseguire sulla linea tracciata. Abbiamo vissuto un campionato dai due volti, dopo gli errori iniziali però siamo riusciti a ritagliarci grosse soddisfazione anche in virtù del lavoro compiuto dai tecnici che si sono avvicendati».
Il Rende guarda già oltre, complici le scadenze fissate dalla Lega Nazionale Dilettanti. Il primo nodo riguarda il capitolo allenatore: «La nostra scelta è Gigi De Rosa ma toccherà a lui sciogliere le riserve. Avrà sempre posto nel nostro organigramma tecnico. A breve attendiamo una sua risposta. Ci dirà se ha voglia di continuare questa avventura oppure tornare ad occuparsi del settore giovanile».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook