Martedì, 21 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Cosenza, ci siamo: il Tar respinge l'istanza del Chievo. Occhiuto "Giustizia è fatta"
SERIE B

Cosenza, ci siamo: il Tar respinge l'istanza del Chievo. Occhiuto "Giustizia è fatta"

di
chievo, cosenza, tar, Cosenza, Sport
Cosenza calcio

Questa volta non esistono più impedimenti: il Cosenza e la serie B sono lì ed attendono la pronuncia di Gabriele Gravina per tornare a stringersi. Ormai una semplice formalità
La sezione prima ter del Tar Lazio, infatti, ha respinto l’istanza cautelare monocratica presentata dal Chievo Verona, fissando la trattazione collegiale nella camera di consiglio del 6 settembre 2021. Una data che naturalmente la Figc non può attendere.
Era stato lo stesso Gravina a chiarire quest’aspetto peraltro già evidente.
La mancata istanza cautelare monocratica dunque mantiene valida la decisione espressa dal Collegio di Garanzia del Coni nella giornata del 26 luglio.
Ai clivensi non sarà concessa la licenza nazionale, il Cosenza occuperà invece il posto lasciato vuoto in organico. Su questo punto, aveva già fatto chiarezza il Consiglio Federale poiché i rossoblù sono la prima squadra ad averne diritto; avendo terminato la scorsa stagione al quartultimo posto in classifica, davanti anche alla Reggiana, l’altra formazione che ha tentato la strada del ripescaggio in serie B.
I rossoblù, da calendario, esordiranno domenica 22 agosto alle 20.30 ad Ascoli Piceno mentre venerdì 27 faranno poi visita - sempre alle 20.30 - al Brescia. La prima gara casalinga è prevista dopo la sosta per le nazionali.

Il Sindaco Occhiuto esulta per il Cosenza riammesso in Serie B

“Sono particolarmente felice dell'esito di una vicenda che aveva fatto ripiombare la tifoseria rossoblù e la città intera in una incertezza che aveva generato nelle ultime ore anche un diffuso senso di apprensione. Finalmente giustizia è fatta e la sentenza con la quale il Tar ha rigettato il ricorso del Chievo mette a tacere anche quell'impressione che si era diffusa in questi giorni, secondo la quale sembrava che ci fosse anche una sorta di accanimento contro il Cosenza. Così non è stato ed è giusto esultare di fronte al fatto che la squadra che rappresenta la città sia rimasta nella serie cadetta”. Così il Sindaco di Cosenza Mario Occhiuto ha commentato la sentenza con la quale il Tar del Lazio ha rigettato l'istanza cautelare del Chievo Verona contro l'esclusione dalla serie B.

Ho sentito il Presidente del Cosenza Calcio Eugenio Guarascio al telefono – ha detto il Sindaco Occhiuto - e, oltre a condividere con me l'entusiasmo del momento, mi ha assicurato che quest'anno allestirà una grande squadra. Dobbiamo recuperare il tempo perduto in questi giorni di attesa e sono certo che il Cosenza calcio e la sua dirigenza sapranno fare i movimenti di mercato giusti per costruire un organico che sia in grado di regalare molte soddisfazioni agli irriducibili tifosi rossoblù che hanno trepidato in questi giorni per le sorti della nostra squadra di calcio confidando, insieme alla città tutta, nella positiva conclusione di una vicenda che ha tenuto tutti con il fiato sospeso. Ora guardiamo avanti con fiducia e prepariamoci ad affrontare il campionato di serie B nel migliore dei modi”.

 

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook