Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Cosenza omaggia i calciatori uccisi nei lager
LA MANIFESTAZIONE

Cosenza omaggia i calciatori uccisi nei lager

di
A giugno allo stadio “Marulla” andrà in scena anche una gara tra il Tarsia (presenza simbolica considerata la presenza del campo di concentramento “Ferramonti”), neopromosso in Prima Categoria, e la squadra dei giornalisti del Circolo della stampa di Cosenza “Maria Rosaria Sessa”

“Sport e Shoah”: se ne parlerà oggi nella sede territoriale di “Sport e Salute” in piazza Matteotti a Cosenza. L’associazione italiana “Israele-Cosenza-Un giusto tra le nazioni Angelo De Fiore” proporrà questa mattina alle 11 una riflessione intorno al delicato tema. Per l’occasione sarà allestita una mostra itinerante a 75 anni dalla scomparsa dei campioni del calcio nei campi di sterminio. Resterà aperta fino a giovedì.
All’inaugurazione interverranno Lucia De Fiore, presidente dell’associazione “Italia Israele Cosenza” e Walter Malacrino, segretario regionale “Sport e Salute”. Vi saranno poi le testimonianze di Miriam Jaskierowicz Arman, ambasciatrice di pace, e Renato Mariotti, presidente “International Football Museum”. Inoltre interverranno all’evento anche il sindaco di Cosenza Franz Caruso, il presidente della commissione Cultura e Sport Domenico Frammartino e l’assessore al Turismo della Regione Calabria Fausto Orsomarso.
Successivamente, poi, a giugno allo stadio “Marulla” andrà in scena anche una gara tra il Tarsia (presenza simbolica considerata la presenza del campo di concentramento “Ferramonti”), neopromosso in Prima Categoria, e la squadra dei giornalisti del Circolo della stampa di Cosenza “Maria Rosaria Sessa”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook