Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Cosenza, c'è il Como di Fabregas, Dionigi: “Loro fortissimi, ma noi dobbiamo fare la voce grossa” VIDEO
SERIE B

Cosenza, c'è il Como di Fabregas, Dionigi: “Loro fortissimi, ma noi dobbiamo fare la voce grossa” VIDEO

calcio, serie b, Cosenza, Sport
Davide Dionigi

Vigilia di campionato per i "lupi". Il Cosenza di Dionigi ha ricaricato le pile, complice la pausa di campionato, e domani sera al "Marulla" ospiterà il Como di Fabregas, fresco di cambio... della guardia. In panchina, adesso, siede Moreno Longo. Un nuovo allenatore per una squadra allestita per ben altri obiettivi rispetto all'attuale posizionamento in classifica. Il tecnico rossoblù è consapevole dell'importanza della posta in palio.

Soluzioni offensiva all'anemia sotto porta

«Abbiamo provato varie soluzioni, in modo da poter cambiare anche in corsa. Dobbiamo migliorare ancora molto, però a parte 3-4 squadre che hanno numeri importanti, le altre sono tutte in un certo range a livello di dati. L'obiettivo è crescere costantemente, tenendo presente da dove siamo partiti. I ragazzi ci stanno mettendo tanta abnegazione, siamo una rosa costruita con giovani di qualità che devono avere tempo e spazio a disposizione. Piano piano ogni domenica cercherò di inserire un elemento nuovo, come già sto facendo».

Primi tempi "a secco" e cecchini... dalla distanza

«Non sono preoccupato dall'approccio alle partite, ma stiamo lavorando anche sul fatto che non segniamo nei primi tempi. Dobbiamo concentrarci meglio sugli episodi, sulle scelte "tecniche" e miglioreremo anche nei dati. Siamo una squadra che, al momento, viene fuori alla distanza e che ha nell'agonismo un'arma a disposizione. Tre gol realizzati con tiri da fuori area? Le squadre avversarie, forse anche per merito nostro, si schiacciano e noi sfruttiamo questa caratteristica. In allenamento proviamo tante soluzioni come il tiro da fuori».

Como-colabrodo ma...

«Il Como ha giocatori di caratura internazionale. Ha costruito una "rosa" che potrebbe starci già oggi in serie A, ma logicamente per cambiare allenatore hanno avuto qualche problemino. Dobbiamo affrontarli come abbiamo fronteggiato Bologna, Benevento e Parma, cercando di aumentare il nostro valore e mantenere la nostra identità: sacrificio, compattezza e voglia di dimostrare».

Leggi l'approfondimento sull'edizione cartacea di domani di Gazzetta del Sud - Cosenza

 

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook