Venerdì, 03 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Cosenza, lo sfogo social di Corsi: contro il patron Guarascio?
SERIE B

Cosenza, lo sfogo social di Corsi: contro il patron Guarascio?

di
Il difensore, da mesi separato in casa in via degli Stadi, attacca – senza mai citarlo – il presidente rossoblù. «Sei la cosa più lontana che esiste dalla cosentinità». Gozzi e Calò ancora out

Una storia Instagram al vetriolo quella postata da Angelo Corsi nella serata di ieri. Il calciatore laziale, sotto contratto con il Cosenza fino a giugno 2024 ma da mesi separato in casa in via degli Stadi, ha sbottato come mai aveva fatto precedentemente in tutto questo tempo.
L’ex capitano dei rossoblù, ora scavalcato chiaramente dai nuovi senatori dello spogliatoio, confezionando il suo messaggio non ha specificato il destinatario della sua invettiva tuttavia è facile ipotizzare che si riferisca ad Eugenio Guarascio: «Magari non sarai abituato a chi non si piega davanti a te oppure hai veramente perso di vista la realtà ma ricorrere a certi mezzi è l’ennesima conferma di quello che sei. Un piccolo uomo ma soprattutto la cosa più lontana che esiste dalla cosentinità», ha scritto, su Instagram, Corsi, generalmente poco avvezzo all’utilizzo dei social.
I rapporti tra il cursore destro di Supino e il massimo dirigente di via degli Stadi sono ai minimi termini da diverso tempo. Il giocatore, in estate, è tornato in riva al Crati dopo il prestito di sei mesi alla Vibonese. Malgrado sia rimasto in organico nella prima parte di stagione è sostanzialmente un corpo estraneo alla squadra da parecchio tempo. Estraneo al punto tale da essere oggetto di un “trattamento speciale”: dall’inizio della stagione, il giocatore è l’unico ad usufruire di uno spogliatoio differente (a lui si uniscono gli elementi della Primavera quando aggregati alla prima squadra), isolato dal resto dei compagni.
Dietro “l’esplosione” social di ieri, però, secondo fonti vicine al calciatore, ci sarebbe una raccomandata che gli è stata fatta recapitare a casa dal presidente del club silano nelle scorse ore. Contenuto “top secret” ma evidentemente, a giudicare dalle parole forti utilizzate da Angelo Corsi nella sua storia su Instagram, non deve essere certo stata una piacevole calza della Befana.
La circostanza avrebbe dunque mandato su tutte le furie il giocatore di proprietà del Cosenza da gennaio 2014 e secondo per numero di presenze con la maglia rossoblù. Il rapporto già compromesso con Guarascio si arricchisce ora di un ulteriore episodio.
Rimane da capire come evolverà il “caso” nei prossimi giorni, con il terzino già orientato a lasciare la squadra per accasarsi in Serie C oppure all’estero pur di tornare a giocare.
Terreno di gioco. Nessuna novità dal calciomercato, il direttore sportivo Roberto Gemmi continua a tessere la sua tela per garantire i rinforzi necessari per svoltare l’annata.
Intanto, nel consueto report, la società non ha dato aggiornamenti sulle condizioni di Paolo Gozzi e Giacomo Calò, probabili assenti del match con il Benevento con cui si aprirà il girone di ritorno.
Il resto del gruppo rossoblù ha svolto una seduta caratterizzata da possessi palla e tattica a tutto campo dopo la naturale fase di attivazione. Ha poi chiuso la sessione che si è svolta al centro sportivo “Real Cosenza” una partita. Festa per Leonardo Marson che ieri ha compiuto 25 anni. Oggi doppia razione di lavoro per Larrivey e compagni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook