Lunedì, 18 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Camigliatello Silano, inaugurata la nuova Stazione dei carabinieri

Camigliatello Silano, inaugurata la nuova Stazione dei carabinieri

È stata inaugurata a Camigliatello Silano la nuova Stazione del Reparto Carabinieri del Parco Nazionale della Sila coordinata dal tenente colonello, Angelo Battista Roseti. Una mattinata intensa che ha visto protagonisti i rappresentanti delle forze armate del territorio e per l’Ente Parco erano presenti il presidente Francesco Curcio e il direttore facente funzioni Domenico Cerminara.

Il presidente nel suo intervento, ha confermato la vicinanza dell’Ente Parco ai Carabinieri che sono per il territorio una struttura fondamentale di vigilanza, tutela e rispetto del patrimonio naturalistico silano. «Oggi sono pervaso da due sentimenti: la contentezza e l’orgoglio. Sono contento perché ritrovo in questa platea le forze che ogni giorno si impegnano e operano sul territorio...e sono orgoglioso, perché grazie al lavoro incessante della struttura tecnica dell’Ente Parco, capitanata dal direttore facente funzioni Domenico Cerminara, abbiamo ridato vita ad una struttura storica nata nella metà degli anni ’30. Questa nuova Stazione - ha aggiunto il presidente Francesco Curcio - ha un significato importante perché sarà immersa nel territorio e tra la comunità, che potrà ancor di più toccare con mano il grande impegno del tenente colonello, Angelo Battista Roseti e di tutti i carabinieri nella tutela della nostra amata Sila».

L’emozione e la riconoscenza hanno caratterizzato il discorso del tenente colonello, Angelo Battista Roseti, che ha sottolineato come il territorio ha bisogno di essere salvaguardato e di come questo obiettivo ha sinergicamente legato i carabinieri all’Ente Parco, che già da molto tempo camminano nella stessa direzione: la tutela del patrimonio naturalistico. Con forza il graduato ha ringraziato il presidente dell’Ente Parco Nazionale della Sila, Francesco Curcio, per aver contribuito alla ristrutturazione della caserma, che significa avere più forze da poter impegnare sul territorio. «Sono convinto che lavoreremo sempre fianco a fianco, e percorreremo la strada della collaborazione per il bene del territorio. Il futuro ci vede insieme in nuove sfide che affronteremo con impegno e dedizione per continuare a tutelare la Sila e dare la possibilità alla comunità di fare parte di nuove azioni». La mattinata si è conclusa con il taglio del nastro da parte del presidente Francesco Curcio, che ha simbolicamente dato il via alle nuove azioni del Reparto carabinieri Parco Nazionale della Sila.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook