Mercoledì, 29 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Rende, vasto incendio devasta il deposito della Calabra Maceri

Rende, vasto incendio devasta il deposito della Calabra Maceri

di

Un forte boato e lunghe lingue di fuoco hanno avvolto questa notte il deposito della Calabra Maceri, nella zona industriale di Rende. Era passata da poco la mezzanotte, quando la paura per i risedenti della zona è stata tanta nel vedere il grave rogo scoppiare all’interno della ditta di contrada Lecco.

Un incendio dalle proporzioni grandissime che ha devastato l’intero capannone di circa 2400mq adibito allo stoccaggio e trattamento di rifiuti solidi urbani. L'incendio ha interessato cumuli di rifiuti di vario genere situati all'interno della struttura in cemento armato nonché attrezzature e macchinari. Le fiamme hanno coinvolto altresì numerose balle di plastica e carta situate nel piazzale adiacente. Subito sul posto le squadre dei vigili del fuoco di Cosenza che, con l’ausilio di due autobotti, hanno lavorato alacremente per domare il rogo. Alle 06.30 incendio circoscritto e sotto controllo ma ancora in atto.

Le unità dei vigili del fuoco stanno procedendo, con ausilio di pale meccaniche allo smassamento dei rifiuti ed allo spegnimento di numerosi focolai. Lunghe colonne di fumo, generata dalla combustione ha reso necessario l'intervento del nucleo NBCR del comando di Catanzaro per rilevamenti ambientali. Da stamattina sul posto anche Arpacal. Gli abitanti delle zone di Settimo di Rende, Settimo di Montalto e zone adiacenti sono stati allertati di tenere porte e finestre chiuse perché si temono danni ambientali per i fumi, poiché le fiamme avrebbero interessato anche il deposito di stoccaggio della plastica. In corso le indagini per capire cosa abbia innescato il rogo e per fare la conta dei danni anche se ancora è troppo presto.

Ora l'emergenza è rientrata

Ora che l'emergenza è rientrata, "grazie infinite a quanti stanotte si sono spesi per contenere i danni, che fortunatamente hanno interessato un solo capannone. Grazie ai nostri addetti alla sicurezza, ai vigili del fuoco, alle forze dell'ordine, a quanti hanno lavorato senza tregua per questo risultato.
Grazie soprattutto ai cittadini di Rende e Montalto Uffugo per le manifestazioni di solidarietà e supporto in questo duro momento. È doveroso rassicurare la cittadinanza dei comuni di Rende e di Montalto Uffugo, che grazie al tempestivo intervento del personale preposto alle attività di controllo e primo intervento, coadiuvati dai vigili del fuoco, che hanno lavorato in modo estenuante per ben 4 ore a partire dalle ore 02:00 di stanotte, l'incendio verificatosi on uno dei capannoni dello stabilimento di Calabria Maceri, nella zona industriale di Rende, è ormai circoscritto e sotto controllo. Fortunatamente, ha interessato un'area destinata alla selezione dei materiali ingombranti provenienti da utenze domestiche, risparmiando aree di trattamento o lavorazione degli altri rifiuti. Gli enti preposti al controllo sono intervenuti tempestivamente e tutti i rilievi necessari a stabilire la salubrità dell'aria sono in corso. Le attività di contenimento dell'incendio non hanno compromesso il prosieguo delle altre attività lavorative. Tutti i servizi di raccolta e accettazione continuano regolarmente compatibilmente con le procedure di emergenza prontamente attivate".

L'avviso del sindaco di Rende Marcello Manna

«Si raccomanda», ha scritto il sindaco rendese Marcello Manna in un avviso alla cittadinanza, «a chi abita nella aree circostanti e limitrofe allo stabilimento industriale interessato dall'incendio, fino alla cessazione dell'emergenza stabilita sulla base degli esiti del monitoraggio effettuato dall'Arpacal: di procedere, prima del consumo, a un lavaggio prolungato e igienizzazione dei prodotti ortofrutticoli ivi coltivati; di tenere porte e finestre chiuse; di evitare lo stazionamento all'esterno se non per motivi d'urgenza e/o necessità».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook