Venerdì, 20 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca La tragica morte di Marcelli a Lorica. "Un professionista serio e sempre sorridente"

La tragica morte di Marcelli a Lorica. "Un professionista serio e sempre sorridente"

di

Dolore, sconforto, sgomento per una perdita così improvvisa e per la perdita di un uomo dalle spiccate doti umane e professionali. A Cosenza e nell'hinterland tutti conoscevano l'ingegnere Alessandro Marcelli. La notizia della sua tragica scomparsa, attorno alle 11 di ieri mattina, ha cominciato a diffondersi attraverso messaggi whatsApp e con post sui Social dove amici, colleghi e istituzioni hanno voluto esprimere il profondo dolore provato per la sua morte e rivolgere un sentimento di vicinanza ai familiari.

Il presidente della Regione, Roberto Occhiuto, ha espresso un messaggio di cordoglio anche a nome della Regione: «Tutta l'amministrazione regionale si stringe attorno alla famiglia, in questo difficile momento. La magistratura faccia piena luce in merito all'incidente costato la vita a Marcelli. Trovo giusto che gli impianti di risalita siano rimasti chiusi, per accertare la reale dinamica di quanto accaduto, e in segno di rispetto per una così grande tragedia».

Sono rimasti pietrificati dal dolore, i colleghi di Ferrovie della Calabria dove Marcelli lavorava: «Ci ha l'asciati l'amico carissimo, l'ingegnere Alessandro Marcelli, morto a Lorica per una tragica fatalità. Tutta FdC si stringe intorno alla moglie e ai due figli che Alessandro ha lasciato prematuramente». La sottosegretaria per il Sud e la Coesione territoriale Dalila Nesci, auspica «che vengano accertate le cause di questa tragedia e il rispetto delle norme di sicurezza sul lavoro».

I messaggi di cordoglio

L'assessore regionale Fausto Orsomarso ha ricordato «l'amico» con un post su Facebook: «Mi sono svegliato con l'ennesimo report che quotidianamente l'ingegnere Alessandro Marcelli inviava al presidente di Fdc informandolo del quadro della situazione con in programma ennesima riunione sulle piste per mettere a fuoco la programmazione futura e gli investimenti per completare la funzionalità e la fruibilità di un'opera strategica per il turismo montano. Poi più tardi la notizia che non ti aspetti alle 9.18 dell'incidente e poi subito dopo la notizia che Alessandro non c'era più. Oltre le parole di circostanza Alessandro voglio ricordarlo così. Alessandro era un omone grande e sempre sorridente. Contraltare del pregiudizio e del racconto di una terra amara con dirigenza di scarsa qualità, Alessandro era un professionista serio e indefesso di una delle più importanti aziende pubbliche regionali».

Per il sindaco di Cosenza, Franz Caruso,
«la tragedia di Lorica ripropone in tutta la sua drammaticità la questione delle morti sul lavoro». Il sindaco di San Giovanni in Fiore, Rosaria Succurro, lo ha ricordato così su Fb: «L'avevo visto anche di recente. Mi aveva detto di essere entusiasta della ripresa della stagione sciistica, cui aveva dato un importante contributo».

Il sindaco di Rende e presidente dell’Anci, Marcello Manna esprime un sentito cordoglio per l’improvvisa e tragica scomparsa dell’ingegnere Alessandro Marcelli, direttore ingegneria infrastruttura Patrimonio e Sviluppo delle Ferrovie della Calabria e responsabile degli impianti di risalita di Lorica: “Un professionista stimato. In queste ore mi hanno colpito le tante testimonianze d’affetto e di stima verso una persona dotata di grande umanità e senso del dovere. Sono vicino - conclude Manna - al dolore della sua famiglia e dei suoi colleghi di lavoro”.

«La tragica morte dell’Ingegnere Alessandro Marcelli, direttore d’esercizio dell’impianto di risalita di Lorica e stimato dirigente delle Ferrovie della Calabria – scrivono in una nota Tonino Russo, Segretario generale Cisl Calabria e Giuseppe Lavia, Segretario generale Cisl Cosenza –, è un evento sconvolgente che ha colpito una persona, la sua famiglia, la comunità in cui operava, tutti coloro che hanno a cuore il tema della sicurezza sul lavoro e dell’economia del turismo nella nostra regione, per la quale l’Ingegnere Marcelli si è speso nell’ambito delle sue competenze. A lui, alla sua memoria, dunque, la Cisl rivolge un grato ricordo, come tutta la Calabria crediamo debba fare, nella consapevolezza della tristezza del momento e nell’attesa degli accertamenti necessari sulla dinamica del drammatico evento, in una realtà che alcuni anni fa ha purtroppo visto, in circostanze diverse, la morte di un operaio.
Ai familiari di Alessandro Marcelli esprimiamo la vicinanza della Cisl e dei lavoratori e ci stringiamo a loro in un abbraccio».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook