Venerdì, 01 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Cetraro, inaugurati la colonnina salvavita e il defibrillatore nella chiesa di San Filippo

Cetraro, inaugurati la colonnina salvavita e il defibrillatore nella chiesa di San Filippo

di

Una iniziativa benefica fortemente voluta dall’associazione In Cammino e dal suo presidente Luca Chiavazzo, organizzata in collaborazione con la parrocchia “Beata Vergine Maria Addolorata” di San Filippo, che ha avuto come protagonista la famiglia Brunori al completo, compreso il noto cantautore Dario, in arte Brunori Sas.

Ieri, dopo la Santa Messa celebrata da don Agostino Tudda, parroco di San Filippo, la contrada più grande della cittadina, sono stati, infatti, inaugurati e benedetti la colonnina salvavita e il defibrillatore installati in una teca collocata su una parete esterna della chiesa parrocchiale, donati all’associazione In Cammino dalla SolarLife, società della famiglia Brunori.

Hanno partecipato all’evento - accolti dal presidente Luca Chiavazzo, da don Agostino Tudda e dalla comunità parrocchiale - Alessandro e Dario Brunori, la loro madre, il sindaco Ermanno Cennamo e il consigliere comunale Giuseppe Aieta. “L’idea di organizzare questo evento - ha spiegato il presidente Chiavazzo - è scaturita dalla valutazione che un defibrillatore è certamente utile. Installare, infatti, un defibrillatore nei luoghi pubblici non è ancora obbligatorio per legge, ma è sicuramente un dovere morale, un atto di responsabilità e di attenzione verso le persone. Pertanto, nei mesi scorsi abbiamo organizzato un corso per l’abilitazione all’uso di questo apparecchio, al quale hanno partecipato, acquisendo il brevetto, 25 persone. Il corso è stato tenuto da operatori del Centro di formazione accreditato “Katakos salvamento Asd” di Acquappesa. La Solarlife, rappresentata da Alessandro Brunori, ci ha voluto onorare della donazione e non ci stancheremo di ringraziarla. Il defibrillatore è intitolato alla memoria di Bruno Brunori. I miei sentiti ringraziamenti vanno in primis ai Brunori, al sindaco Ermanno Cennamo, al consigliere Aieta, a don Agostino Tudda, al gruppo dell’associazione In cammino e ai cittadini di San Filippo”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook