Venerdì, 19 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Cosenza, dipendenti comunali in stato di agitazione

Cosenza, dipendenti comunali in stato di agitazione

di

Si alza il livello della protesta dei dipendenti di Palazzo dei Bruzi. Il silenzio dell’Amministrazione, dirigenti compresi, sta indispettendo Rsu e sindacati che lamentano il mancato rispetto degli impegni assunti in Prefettura. Ieri mattina al teatro Rendano si è tenuta l’assemblea del personale al termine della quale è stato proclamato di nuovo lo stato di agitazione. Le cause vengono indicate in un documento firmato dalla Rsu e dai rappresentanti territoriali di Cse Flpl e Cisl Fp.
Nel corso della discussione è stato evidenziato come i precedenti impegni assunti dall’Amministrazione davanti al prefetto il 22 febbraio scorso «siano stati in larga parte disattesi» e come la situazione attuale «si presenti particolarmente allarmante sia sotto il profilo dei mancati pagamenti del salario accessorio (la somma si aggira sui tre milioni di euro) sia per quanto riguarda le condizioni di lavoro dei dipendenti, ormai decimati dai continui pensionamenti (da qui ad agosto andrà via un’altra dozzina di persone) «che si fanno in quattro per assicurare i servizi essenziali all’interno di uffici ormai sprovvisti del personale necessario».
L’Amministrazione, si legge nel documento, sembra praticamente paralizzata nonostante i reiterati solleciti dei sindacati che chiedono risposte concrete.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook