Martedì, 27 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Corigliano Rossano, i randagi prelevati per strada finivano in un canile abusivo

Corigliano Rossano, i randagi prelevati per strada finivano in un canile abusivo

di

Scoperto dalla Polizia di Stato un ricovero abusivo per cani in contrada Apollinara, zona rurale alla periferia dell’area urbana di Corigliano. Ad intervenire, nei giorni scorsi, la squadra di polizia giudiziaria del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Corigliano-Rossano, diretto dal vice questore Cataldo Pignataro. Si è giunti al sito dopo aver avviato delle opportune verifiche a seguito di numerose segnalazioni giunte da parte di alcuni cittadini. Gli agenti diretti dall’ispettore Stefano Laurenzano sono quindi riusciti ad individuare la struttura che veniva utilizzata come ricovero per cani, tutti provenienti dal randagismo locale e prelevati dalla strada. In pratica, per come si apprende, una giovane coppia del posto, aveva realizzato, all’interno di un podere coltivato ad uliveto, una ulteriore area recintata con dei box costruiti con tavole di legno e pannelli in plastica coperti da tettoie fatte di lamiera. I poliziotti hanno quindi primariamente accertato le condizioni di salute degli animali presenti, chiedendo anche l’intervento del Servizio Veterinario del Distretto Ionio Nord dell’Asp di Cosenza, che consentiva di verificare che erano stati realizzati 7 box ed erano presenti 14 cani, di varia taglia e razza, tutti privi del microchip previsto.
La giovane coppia, tra l’altro, è stata anche trovata sul posto nel mentre era intenta ad accudire i cani all’interno dell’improvvisata struttura.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook