Martedì, 21 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Paola Festival 2021, inaugurato del Museo storico intitolato a don Stillo

Paola Festival 2021, inaugurato del Museo storico intitolato a don Stillo

di

Il Paola Festival 2021 - Armonie e Arte a Palazzo è partito con l’inaugurazione del Museo storico documentale e di arte Sacra intitolato a don Salvatore Stillo. Oltre al Mubi apre la corposa biblioteca multidisciplinare Stillo-Ferrara, composta da importanti fondi di famiglia o donati alla stessa, libri rari e manoscritti, già presenti nella dimora e di utilizzo pubblico ma da oggi arricchita ecatalogata.

Il museo primo del genere a Paola partendo dalla figura del parroco storico, don Stillo, si pone quale startup per la creazione e la raccolta dei beni culturali cittadini, soprattutto ecclesiastici, e punto di riferimento per la creazione di un centro studi degli stessi. Oltre alla visita dello spazio museale e della biblioteca, si è svolto per l’occasione un importante convegno i cui relatori sono stati: monsignor Pietro De Luca, parroco del duomo e giornalista, Antonio Spizzirri curatore dell’esposizione e responsabile delle attività educative del Mubi, nonché Jaya Di Domenico storica dell’arte, don Salvatore Fuscaldo, direttore del museo diocesano di Cosenza e Anna Cipparrone, direttrice di Villa Rendano e del Museo multimediale consentia itinera.

Hanno portato i loro saluti il maestro Luigi Stillo, il sindaco di Paola Roberto Perrotta, don Bruno Di Domenico che ha donato alcuni oggetti appartenuti al compianto parroco, don Aurelio Marino e padre Casimiro Maio. Ha moderato la direttrice del Mubi nonché presidente dell’associazione “Amici di Palazzo Stillo-Ferrara” e organizzatrice del Festival Giusy Ferrara. Per l’apertura è stata allestita una mostra di artefigurativa dal titolo” Nenia” della giovane artista paolana Maria Soria e una mostra di quadri del maestro Costantino Di Ciancio.

Il Festival proseguirà con l’appuntamento dell’1 agosto il “Concerto della Rinascita” dedicato ad Orfeo Stillo nel quarantennale della sua morte e a tutte le vittime del Covid 19. Un suggestivo concerto di musica sacra che sarà eseguito dall’Orchestra del mediterraneo diretta dal maestro Alfredo Salvatore Stillo e dallo storico coro polifonico Aura Artis di Cosenza il cui direttore è il maestro Saverio Tinto, al pianoforte ci sarà Luigi Stillo e alla chitarra Emilio Amendola. Il concerto si terrà nella Chiesa del Rosario alle ore 21e 30 alla presenza del vescovo Francesco Nolè.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook