Lunedì, 21 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo

Piace ai turisti, indagine promuove Altomonte: il borgo è meta preferita per le vacanze

Da un’indagine condotta dall’Ufficio Informazione Turistica di Altomonte, è emerso che le presenze dei visitatori nel borgo sono aumentate esponenzialmente nell’ultimo anno. Dai dati raccolti e confrontati con quelli relativi agli anni precedenti, è emerso come i flussi più importanti di turisti in arrivo nel borgo, provengono da un numero costantemente maggiore di nazioni straniere e non solo europee, che scelgono Altomonte quale meta preferita delle loro vacanze o anche solo per un fine settimana da trascorrere all’insegna dell’arte, dalle manifestazioni teatrali, della cultura religiosa e delle eccellenze gastronomiche offerte da un territorio votato al biologico.

Questa vitalità registrata nel borgo con i tanti visitatori alla scoperta del patrimonio architettonico ed artistico - in un percorso che parte dalla Chiesa di San Francesco di Paola alla Chiesa in stile gotico angioino di Santa Maria della Consolazione (simbolo distintivo di Altomonte) - rappresenta una nuova “rinascita del territorio” che negli ultimi tempi aveva risentito un calo delle presenze, anche dovuto alla crisi economica generale che ha colpito in modo particolare il Sud Italia.

L’incremento dei turisti, infatti, dimostra un segno evidente che qualcosa si muove anche sul versante culturale e della promozione turistica, che questa Amministrazione da anni ritiene fondamentale per la crescita socio-culturale del borgo. Anche nel 2018 il Comune di Altomonte pur essedo commissariato ha dato continuità alle manifestazioni estive e ad una politica di rilancio del territorio e del suo patrimonio culturale, enogastronomico e teatrale.

Il riconoscimento di Altomonte quale borgo più bello d’Italia è stato consacrato nel 2018 anche da programmi della tv nazionali tra i quali: il Tg Rai, alle Falde del Kilimangiaro (11esimo posto Borgo dei Borghi) e TGCom24, quest’ultimo ha definito Altomonte “Borgo bello nel cuore della Calabria”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook