Mercoledì, 24 Febbraio 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società La "Befana della Biovediversità“ in corsia: un giorno speciale per i piccoli pazienti del Cosentino

La "Befana della Biovediversità“ in corsia: un giorno speciale per i piccoli pazienti del Cosentino

La Befana arriva per mano dei Carabinieri Forestale. I piccoli degenti dell’Ospedale Civile dell’Annunziata di Cosenza e del Plesso Ospedaliero “Ferrari”di Castrovillari, gli ospiti della casa famiglia “La casa di Y’shua” di Castrovillari e della Casa famiglia Santa Teresa - Suore Minime della Passione  di Cosenza sono stati piacevolmente sorpresi dall’arrivo dei doni dei militari del Reparto Carabinieri Biodiversità di Cosenza guidato dal Ten. Col. Gaetano Gorpia.

I militari, unitamente al personale operaio interessato, hanno voluto manifestare la loro vicinanza nel giorno di festa a loro dedicato anche mediante la consegna di piccoli gadget e materiale divulgativo inteso ad avvicinare e sensibilizzare i piccoli degenti ai temi della biodiversità e dell’importanza della sua tutela e salvaguardia. A Castrovillari sono stati i colleghi della locale Stazione Forestale a consegnare i doni. Nonostante questo particolare momento di pandemia l’Arma Forestale ha voluto comunque far sentire la propria vicinanza a piccoli e giovani che in questo momento si trovano in queste strutture ed al personale che vi opera.

La felice iniziativa rientra nell’ambito dell’operazione “La Befana della Biodiversità”, una campagna dei Carabinieri Forestali di prevenzione, per il contrasto degli incendi e delle illegalità ambientali, che passa dalla conoscenza e l’amore per la natura e la biodiversità, organizzata dai Carabinieri del Comando Unità Forestale, Ambientale e Agroalimentare (CUFAA) e del Raggruppamento Carabinieri Biodiversità di Roma.

L’educazione ambientale è una mission propria dei Carabinieri Forestali, è un’attività diretta a prevenire condotte che mettano in pericolo l’ambiente e la salute. Protagonisti di tali attività sono gli operatori di educazione ambientale del Reparto Carabinieri per la Biodiversità di Cosenza e vede coinvolto in primo luogo il “mondo della scuola”, dall’infanzia all’università.  Ne “La Befana della Biodiversità”, si è coniugato amore per la natura e solidarietà, ed ha visto Carabinieri e bambini insieme per la sopravvivenza del pianeta.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook