Martedì, 17 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Cosenza, marcia della pace degli alunni dell’Ic Via Roma - Spirito Santo

Cosenza, marcia della pace degli alunni dell’Ic Via Roma - Spirito Santo

Questa mattina gli alunni dell’Istituto Comprensivo Via Roma - Spirito Santo, grazie al supporto del Dirigente Scolastico ,dott. Massimo Ciglio e al coordinamento della professoressa Patrizia De Leonardis , hanno aderito all’invito di Papa Francesco: “Fermatevi! La guerra è una follia”, con la marcia della pace e della partecipazione.

L’ Istituto Comprensivo programma da sempre, attività didattiche di Educazione alla pace, per i tre ordini di scuola per la promozione e la diffusione di una cultura rispettosa dei valori democratici e la proposizione di modelli positivi di comportamento. Eventi del genere, quindi, sono da ritenersi fondamentali per la formazione di cittadini consapevoli e attivi.

Muovendosi dai propri plessi, bambini e ragazzi con i loro insegnanti e i genitori hanno marciato per le strade del centro storico ,chiedendo a voce alta la pace nel mondo ed un giusto cambiamento. Lo hanno fatto cantando, con slogan , sventolando una bandiera lunga 12 metri , quasi quanto il corteo, con cartelloni, striscioni colorati e palloncini .

La prima tappa della marcia è stata il piazzale antistante il Duomo , dove il segretario particolare del vescovo, don Pasquale Panaro , accogliendo i manifestanti ha aperto le porte della Cattedrale di Santa Maria Assunta con le parole di pace e di solidarietà. Ha ricordato le vicende storiche che hanno interessato il Duomo facendo menzione a Federico II e ai fratelli Bandiera.

L’intervento del dirigente scolastico ha riempito di orgoglio il cuore dei ragazzi, che si sono sentiti parte di qualcosa di più grande, di una coscienza collettiva che ha un’unica richiesta: fermare la guerra per costruire un futuro di pace che parta immediatamente.

“La pace fonda basi di cultura, di crescita e di bellezza per le città, per le popolazioni. La guerra annienta e distrugge case, scuole, biblioteche, ospedali. Dove vi è guerra, vi è povertà, fame, paura e chi sopravvive è privato di ogni diritto.” Queste l’intervento , sempre nel Duomo, da parte di un’ allieva della scuola secondaria del plesso Spirito Santo, Carolina Berardelli, che ben ha sintetizzato la giornata.

La marcia è proseguita , quindi, verso la villa comunale, dove il gazebo di ferro battuto ha ospitato le esibizioni degli alunni della scuola; canzoni , poesie, balli, sport di squadra e momenti musicali hanno animato l’evento.

In particolare gli allievi di strumento musicale, guidati dai lori maestri , si sono esibiti suonando numerosi brani che li hanno visto coinvolti nelle diverse specialita’ , oggetto di studio nella scuola: flauto , fagotto, violino, arpa, violoncello, pianoforte .

Alla manifestazione ha partecipato il vice sindaco della città di Cosenza, ing. Dott.ssa Mariapia Funaro che ha esortato i ragazzi a continuare lungo la strada intrapresa , fatta di partecipazione, presenza, condivisione, rispetto e dialogo, perché l’unica possibilità che abbiamo affinche’ regni la pace e’ adottare giusti comportamenti .

L’evento e’ stato, inoltre ,seguito dalle associazioni di quartiere, da Territori educativi e dai social con la diretta facebook, su Radio Sottobanco , pagina ufficiale della scuola.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook