Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Trofeo velocità montagna, il siciliano Macrì della Cosenza Corse sbaraglia la concorrenza

Trofeo velocità montagna, il siciliano Macrì della Cosenza Corse sbaraglia la concorrenza

Chiude la stagione del Trofeo Italiano Velocità Montagna col botto la Cosenza Corse che nell’ultima fatica dell’annata agonistica si porta a casa altri tre titoli tricolore confermando, ancora una volta, la bontà e la qualità del lavoro che la scuderia cosentina sta portando avanti da qualche anno privilegiando la sinergia pilota-macchina che alla lunga sta pagando con una serie di successi importanti.

L’ultimo capitolo della saga legata ai successi della Cosenza Corse racconta della vittoria di Salvatore Macrì, siciliano ma che difende i colori bruzi, che ha sbaragliato la concorrenza portandosi a casa il titolo nel Gruppo E1 2000 a bordo della sua Alfa 147 rossa guidando in maniera impeccabile.

Stesso discorso vale per Angelo Cassavia che nella categoria Racing Start classe 1.6 ha dimostrato di possedere qualità importanti portando la sua Peugeot 106 16 valvole sul gradino più alto del podio infilando una serie di prestazioni interessanti ma soprattutto guidando con una regolarità che non ha lasciato spazio alla concorrenza.

Si porta a casa un meritato tricolore anche Martino Biase che ha primeggiato nel Gruppo Prod S classe 2.0. La sua Renault Clio Williams non lo ha tradito nella gara più delicata dell’intero campionato regalando una fluidità di guida che ha consentito al pilota della Cosenza Corse di blindare un titolo che ha dimostrato di meritare per quanto fatto nell’arco dell’intera stagione.

AUTO STORICHE

Non riesce il colpaccio, invece, ad Antonio Miniaci che nel Trofeo di zona Salita Autostoriche centro sud, nonostante i successi nella Monte Erice, nella Coppa Nissena e nella Coppa del Farò si deve accontentare di un secondo posto comunque di tutto rispetto vista la grande competizione che questa categoria ha riservato gara dopo gara con un livello che si è alzato in maniera esponenziale.

«Siamo riusciti a centrare risultati importanti che hanno permesso alla Cosenza Corse di diventare uno dei punti di riferimento delle competizioni motoristiche – afferma il dirigente Gaetano Tropea – questo però deve rappresentare un punto di partenza perché nella prossima stagione ci aspetteranno al varco ma la Cosenza Corse ha tutte le intenzioni di confermarsi ai vertici».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook