Venerdì, 18 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
LA SENTENZA

Metropolitana leggera a Cosenza, il Consiglio di Stato dà ragione al Comune: sì ai lavori

di
cosenza, sentenza, trasporti, Mario Occhiuto, Cosenza, Calabria, Cronaca
tranvia cosenza

«Accolto nostro appello dal Consiglio di Stato ed annullata Ordinanza del Tar Calabria». Lo racconta il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, rivelando la decisione del supremo organo della giustizia amministrativa sull'affaire metropolitana leggera Cosenza-Rende-Università della Calabria.

A inizio febbraio era arrivata la decisione del Tribunale amministrativo regionale di Catanzaro che aveva accolto l’istanza dell’imprenditrice Milena Gabriele, titolare della stazione di servizio che sta pagando il prezzo più salato per l’installazione del mega cantiere, sospendendo «l’efficacia di tutti i provvedimenti impugnati, disponendo che gli Enti resistenti (Comune di Cosenza e Regione Calabria) rivalutassero la vicenda amministrativa». A parere dei giudici amministrativi, in sostanza, si sarebbe dovuto rivedere tutto il cantiere del parco del benessere, ridimensionando la transennatura.

Ma lunedì 18 febbraio il Consiglio di Stato, su istanza del Comune cosentino assistito dall’avvocato Benedetto Carratelli, aveva assunto un provvedimento d'urgenza sospendendo l'efficacia dell'ordinanza del Tar catanzarese. Il provvedimento aveva effetti provvisori fino a oggi, quando era prevista la discussione nel merito dell'istanza cautelare nel contraddittorio tra le parti. Nel primo pomeriggio la decisione del Consiglio di Stato.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook