Mercoledì, 24 Aprile 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Corigliano Rossano senz'acqua da dieci giorni, scoppia la protesta

"Adesso basta, stiamo davvero superando qualsiasi soglia di decenza e di senso del ridicolo. Quello che sta accadendo nella zona di Rossano ha dell’incredibile, o forse no; lo diciamo da sempre che la gestione non pubblica del sistema idrico ha portato soldi nelle tasche dei privati, tasse altissime ai cittadini e zero servizi. Nessun ammodernamento delle infrastrutture, nessun piano di contrasto alla carenza idrica, nessuna strategia atta a mitigare i disservizi di quei migliaia di rossanesi che da una decina di giorni vedono uscire solo aria dai propri rubinetti".

A scrivere è il comitato Acqua per tutti, che minaccia l'assenteismo alle urne se la situazione non dovesse cambiare.

"Vogliamo lanciare ufficialmente la campagna #VoglioLavarmi, invitando tutti i cittadini senz’acqua a postare foto dei rubinetti a secco con l’hashtag sulla propria pagina Facebook o su quella del Comune di Rossano. E’ importante farsi sentire e farlo in maniera pubblica, in attesa che la Procura della Repubblica faccia luce e chiarezza sulle responsabilità di questo scempio".

In serata l'annuncio che l’erogazione dell’acqua nella parte bassa del centro storico dovrebbe tornare alla normalità nelle prossime ore. I serbatoi sono in fase di carico. In contrada Santa Caterina la rottura di una delle pompe di sollevamento è stata risolta con gli interventi prestati oggi ma ulteriori lavori potrebbero determinare disagi anche nei prossimi giorni. In serata la fornitura d’acqua si regolarizzerà.

I tecnici comunali informano inoltre che domani mancherà l’acqua in contrada Donnanna per lavori urgenti sulla condotta idrica di contrada Ciminata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook