Domenica, 20 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
COSENZA

Il carabiniere ucciso nel Foggiano aveva lavorato a Crosia, il cordoglio della comunità

carabiniere ucciso, cordoglio, crosia, vincenzo carlo di gennaro, Cosenza, Calabria, Cronaca
Crosia

"La notizia dell'uccisione del vicemaresciallo maggiore dei carabinieri Vincenzo Carlo Di Gennaro ha scosso l'intera comunità di Crosia. Un uomo, militare esemplare, servo della Patria, che per tanti anni ha prestato servizio nella nostra comunità. Rimaniamo attoniti per quanto accaduto e ci stringiamo attorno alla famiglia". Lo ha affermato il sindaco di Crosia, Antonio Russo.

"Una vita dedicata a quella divisa - ha aggiunto Russo - che ha sempre onorato con spirito di servizio e dedizione. Un uomo dello Stato ma sempre vicino alla gente e ai più bisognosi. Sempre attento e rispettoso di tutto. Così ricorderemo per sempre il vicemaresciallo maggiore Vincenzo Carlo Di Gennaro. Dopo anni di servizio nella stazione dell'Arma di Crosia, da qualche tempo aveva ottenuto il trasferimento in una località più vicina ai suoi affetti più cari e nella sua Puglia".

"Non immaginavamo di doverci congedare da lui a causa di questo terribile avvenimento. A nome dell'Amministrazione comunale di Crosia, dei cittadini della nostra comunità e mio personale, esprimo il più sincero cordoglio, certi che superare una così immane tragedia non sarà semplice, soprattutto per il senso di umanità che Vincenzo Carlo Di Gennaro ha lasciato in chi lo ha conosciuto".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook