Sabato, 31 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid-19 spaventa da giorni l'intera area della Valle del Crati: nuovo focolaio a Torano
L'EPIDEMIA

Covid-19 spaventa da giorni l'intera area della Valle del Crati: nuovo focolaio a Torano

di

Mentre nel resto del Paese e della regione si registra un lieve calo dei contagi, la provincia di Cosenza - quella al momento più colpita dal Coronavirus - continua a soffrire, a piangere le sue vittime e a stare in ansia per il nuovo e allarmante focolaio di Torano che fa tanta paura. Nella Valle del Crati, in poco più di una settimana, il numero dei contagiati è aumentato a vista d'occhio. Dopo il caos dei tamponi nella struttura sanitaria “Villa Torano” i numeri descrivono una situazione allarmante: sono risultati positivi 36 dipendenti e 42 pazienti della casa di cura. Ma i contagi si sono immediatamente estesi trasportando il terribile virus nei paesi limitrofi come Acri, Bisignano, Montalto e Luzzi. Perché è qui che vivono diversi operatori sanitari e infermieri di “Villa Torano” che, essendo quasi tutti positivi ma asintomatici lo hanno trasmesso anche ai loro familiari.

L'elemento singolare ma soprattutto allarmante è che il “caso Torano” fotografa una geografia quasi inedita nel nefasto panorama del Covid 19: oltre 80 persone sono risultate positive al tampone ma non hanno i sintomi. Però rimane l'allarme. Infatti, sin da subito sono state attuate le procedure di isolamento e quarantena obbligatoria per tutti i dipendenti “positivi” che non hanno fatto ritorno nelle loro case ma sono rimasti in un hotel di Torano. Però i sindaci dei comuni in cui sono residenti hanno applicato la quarantena anche a tutti i familiari e negli ultimi giorni sono stati costretti a inserire i loro paesi tra quelli infettati dal virus. Nuovi casi quindi a Bisignano (4), Acri (4), Luzzi (4), Montalto (7), San Marco Argentano (2). A Torano, al momento, compresi ovviamente quelli del focolaio della casa di cura sono in totale 59 le persone affette dal Coronavirus di cui tre si trovano ricoverate nell'ospedale di Cosenza e 56 a domicilio. Nella giornata di sabato il primo cittadino di Acri, Pino Capalbo, ha subito informato la popolazione sul numero delle persone contagiate che è salito a quattro, ovviamente legato al focolaio di “Villa Torano”.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione Calabria

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook