Lunedì, 26 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Abusive le barriere anti-movida, il sindaco di Cosenza contro il parroco di Santa Teresa
LA POLEMICA

Abusive le barriere anti-movida, il sindaco di Cosenza contro il parroco di Santa Teresa

di

Ponti e non muri, spazi liberi e non chiusi da barriere. Lo ha detto più volte il Papa. Ma in tempo di Covid con norme da rispettare per evitare contatti ravvicinati e contagi, pericolosi assembramenti, c'è chi per legittime ragioni si vede costretto ad alzare barriere per fare fronte a una scatenata movida. Don Dario De Paola, il parroco di Santa Teresa, da tempo diventata frequentatissima, da giovani e meno giovani, di sera, tanto da scatenare le proteste di un comitato di residenti che più volte e in tempi non sospetti, dunque ancor prima che scattasse l'emergenza sanitaria, hanno chiesto controlli all'amministrazione comunale e alle forze dell'ordine, si è visto costretto a transennare la scalinata davanti alla chiesa trasformata nelle ore notturne in un deposito di bottiglie e resti da cibo, tale da renderla impraticabile al mattino successivo.

Transenne non autorizzate dal Comune che chiederà di farle rimuovere. E così la polemica che non ti aspetti è scoppiata tra due novelli Peppone e don Camillo. Al sindaco Mario Occhiuto l'iniziativa di don Dario non è affatto piaciuta.

 

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Cosenza

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook