Giovedì, 26 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Reparto di Ostetricia insicuro", i Nas all'ospedale Annunziata di Cosenza
SANITA'

"Reparto di Ostetricia insicuro", i Nas all'ospedale Annunziata di Cosenza

di
ospedale di cosenza, Cosenza, Calabria, Cronaca
Ospedale Annunziata di Cosenza

Ospedale insicuro. I carabinieri del Nas insieme a personale specializzato dello Spisal di Catanzaro stanno esaminando le condizioni di sicurezza sanitaria all'interno del reparto di Ostetricia e Ginecologia e del settore del Pronto soccorso all'interno dell'ospedale dell'Annunziata di Cosenza.

I militari agiscono su delega del procuratore capo della città calabrese, Mario Spagnuolo. L'iniziativa giudiziaria è legata, tra l'altro, alla morte di una donna e del bimbo che aveva in grembo, avvenuta il mese scorso.

Il magistrato vuol verificare se all'interno del presidio, a causa delle precarie condizioni in cui si lavora, si siano sviluppate forme silenti di infezioni capaci di condurre a morte i pazienti. Non solo: i carabinieri hanno il compito di accertare il rispetto delle misure precauzionali previste a causa dell'avanzata della pandemia da Covid. "La situazione è preoccupante", spiega il procuratore Spagnuolo "e bisogna intervenire". Gravi sono le carenze di personale un molti reparti non ultimo proprio al Pronto soccorso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook