Domenica, 24 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cosenza, il comune di Civita torna a essere Covid - free
LA SODDISFAZIONE

Cosenza, il comune di Civita torna a essere Covid - free

Ad annunciarlo il vicesindaco, Vincenzo Mastrota, nel corso dell'ultima seduta di consiglio comunale
civita, covid free, Cosenza, Cronaca
Una veduta di Civita

Gli ultimi positivi hanno effettuato un tampone il cui esito è risultato essere negativo. A dichiararlo il vicesindaco, Vincenzo Mastrota, nel corso della seduta di consiglio comunale, tenutasi martedì sera. Una notizia appresa con soddisfazione dall’intero consiglio comunale. Il sindaco, Alessandro Tocci, nell’esprimere la sua piena soddisfazione per la guarigione di chi era affetto da Covid, ha invitato la comunità civitese a non abbassare la guardia, soprattutto in questi giorni di festa, e a continuare a ottemperare alle varie disposizioni contenute nei Dpcm.

Nel corso dei lavori, andati avanti per circa un’ora, il consiglio ha approvato tutti gli otto punti che erano posti all’ordine del giorno.
Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente e la comunicazione del sindaco al consiglio comunale del prelevamento dal fondo di riserva bilancio 2020/2022 , il consiglio ha approvato, con l’astensione dei due consiglieri di minoranza presenti, Rosa Francomano e Maria Pirrone, la variazione di bilancio resasi necessaria con l’arrivo, dopo l’approvazione del bilancio, di un finanziamento statale di 300 mila euro per la progettazione relativa al dissesto idrogeologico.

Il sindaco, a tal riguardo, ha inteso ringraziare tutti i dipendenti comunali e non che, in quest’ultimo periodo, si sono spesi nell’elaborare i vari bandi che vanno dalla Spar allo sportello linguistico, dai buoni spesa al bando per la stabilizzazione dei lavoratori precari.

Dopo il punto riguardante la revisione ordinaria delle partecipazioni societarie e la presa d’atto della nomina di Marco Starvaggi a revisore dei conti per il triennio 2020/2023, il consiglio ha approvato, all’unanimità, il piano tariffario Tari 2020 che è uguale a quello del 2019.
Il sindaco Tocci, nell’introdurre il punto, ha sostenuto che nel corso del 2021 le tariffe Tari potrebbero subire un aumento anche a causa della consistente evasione presente. Il primo cittadino ha, altresì, sottolineato che il comune di Civita, per il sesto anno consecutivo, ha superato abbondantemente la soglia percentuale prevista dall’Arpacal per essere un Comune riciclone, non lesinando critiche a quei cittadini che, nonostante i tanti appelli, continuano a buttare selvaggiamente i rifiuti per strada dimostrando tutta la loro inciviltà e il disamore amore verso il loro paese.

Dopo l’approvazione degli ultimi due punti posti all’ordine del giorno, “approvazione del piano energetico territoriale del comune di Civita per la riduzione di C02” e la discussione delle linee guide per nomina del “garante dei diritti delle persone con disabilità”, il consiglio comunale si è chiuso con lo scambio d’auguri, nel massimo rispetto delle norme anti Covid, per un Buon 2021. Auguri estesi a tutta la popolazione e, soprattutto, a tutti quei civitesi sparsi nel mondo che, in ottemperanza alle norme vigenti, hanno preferito, per il periodo festivo, non ritornare a Civita, pur avendo qui i loro affetti più cari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook