Mercoledì, 27 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cetraro, caso Cesareo: tamponi a famigliari, amici e calciatori
MALASANITÀ

Cetraro, caso Cesareo: tamponi a famigliari, amici e calciatori

di
Allegra gestione dei test anti-Covid aveva provocato il biasimo di alcuni infermieri. Dalle intercettazioni emerge uno screening non dovuto alla formazione del Fuscaldo

Che, forse, c’era qualcosa di anomalo nella gestione dei tamponi sulla costa tirrenica non è un dettaglio che avrebbero colto solo i carabinieri del Nas di Cosenza. Ma, anche qualche dipendente dell’Azienda sanitaria si sarebbe accorto che Vincenzo Cesareo «stava esagerando». I militari, guidati dal maggiore Vincenzo Pappalardo, lo hanno appreso ascoltando le conversazioni captate nella Fiat Panda, “targata” Azienda sanitaria provinciale il cui uso è finito al centro di un’inchiesta della Procura di Paola che vede tra i principali indagati proprio il direttore sanitario dello Spoke Paola-Cetraro, ora interdetto dai pubblici uffici per un anno.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook