Venerdì, 01 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Nuovi particolari nel fratricidio di Mongrassano: potevano esserci altri morti
IL FATTO

Nuovi particolari nel fratricidio di Mongrassano: potevano esserci altri morti

di
Sarebbero scampate alla morte altre tre persone
Cosenza, Cronaca
Il luogo dell'omicidio (FOTO ARENA)

Sarebbe potuta essere una strage quella di lunedì nel centro storico del borgo arbëreshë con il coinvolgimento di altre tre persone. È quanto emerge dalle investigazioni degli inquirenti a margine del delitto consumato ai danni di Pasquale Marino, 47 anni, per il quale è accusato il fratello Giuseppe, 45 anni, già fermato con l'accusa di omicidio volontario aggravato in attesa della relativa conferma.

Mongrassano, s’innamora della nipote 22enne. Il fratello lo uccide dopo una lite

Dalle ricostruzioni fatte, intorno a mezzogiorno il presunto omicida transitava con la propria Bmw in via Fratelli Bandiera. Ma il suo passaggio non era affatto casuale. Qualcuno l’aveva avvisato che la figlia 22enne, nipote della vittima, stava progettando d’andarsene da casa e si voleva trasferire a Cosenza.

La giovane aveva chiesto un passaggio allo zio con il quale avrebbe avuto una presunta relazione, peraltro sempre negata. Era stata accompagnata lì da due amici.

Il padre della 22enne, a quanto pare, sarebbe arrivato a forte velocità sul posto cercando d’investire il gruppo di persone compresa la figlia. Le stesse facevano in tempo a scansarsi, ma Giuseppe se la prendeva solo col fratello Pasquale con il quale prima discuteva animatamente e sul quale, improvvisamente, si scagliava con il veicolo schiacciandolo con forza sul retro della macchina, per poi arrotarne più volte il corpo durante la manovra per allontanarsi dal luogo del delitto.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook